About Us

1500 studenti a Palermo su nave legalità Miur. Nel capoluogo previsti 20mila per ricordare Falcone e Borsellino

16 May 1500 studenti a Palermo su nave legalità Miur. Nel capoluogo previsti 20mila per ricordare Falcone e Borsellino

16.05.2014 | Ansa

Palermo – Saranno 1.500 i ragazzi che sbarcheranno a Palermo con la Nave della legalità organizzata dal ministero dell’Istruzione, in collaborazione con la fondazione Giovanni e Francesca Falcone il prossimo 23 maggio per ricordare le stragi del ’92 di Capaci e via D’Amelio. La nave, messa a disposizione dalla Snav, salperà il 22 maggio da Civitavecchia dopo aver ricevuto il saluto del presidente Giorgio Napolitano, con a bordo, fra gli altri, il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il presidente del Senato Pietro Grasso, il presidente della commissione antimafia Rosy Bindi, il presidente della Corte dei Conti Raffaele Squitieri, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, il presidente Rai Anna Maria Tarantola, il presidente di Libera Don Luigi Ciotti, il vice presidente di Confindustria Ivan Lo Bello e il professore Nando Dalla Chiesa. Sulla nave saranno presenti anche delegazioni di studenti delle scuole italiane all’estero. Sono circa 20 mila in totale gli studenti attesi nel capoluogo siciliano e provenienti da ogni parte d’Italia. L’arrivo a Palermo segna il momento conclusivo di un progetto di educazione alla legalità portato avanti nelle scuole nel corso dell’anno. Tema del concorso di questa edizione è “L’uso responsabile del denaro pubblico”. Le scuole vincitrici saranno premiate nell’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo, dove si celebrò il primo maxiprocesso alla mafia, poco dopo l’accoglienza in porto di Maria Falcone. Subito dopo i ragazzi si divideranno in blocchi per partecipare agli eventi previsti; una delegazione di studenti americani provenienti da New York e Washington si sposteranno verso l’Aula Bunker dove troveranno, oltre alle presenze istituzionali elencate e che saranno sulla nave, il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, il ministro della Giustizia Andrea Orlando, il comandante generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo, il presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, il presidente dell’Associazione nazionale magistrati Rodolfo Sabelli. Coordinerà il dibattito il giornalista Giovanni Floris. Nel pomeriggio due cortei partiranno dall’aula bunker e da via D’Amelio per riunirsi in via Notarbartolo, ai piedi dell’albero Falcone e ricordare l’ora della strage: le 17.58. Il Miur seguirà le due giornate con una diretta twitter sul profilo @MiurSocial, uno degli ashtag scelti è #navedellalegalità, foto e informazioni saranno disponibili in tempo reale sul sito istruzione.it. La manifestazione si svolge sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica e con il patrocinio del Senato.



Facebook

Twitter

YouTube