About Us

19 luglio 2014: la memoria diventa impegno

18 Jul 19 luglio 2014: la memoria diventa impegno

Immagine 11Il 19 luglio 1992 esplose a Palermo, in via Mariano D’Amelio una bomba contenente circa 100 chilogrammi di tritolo. Nell’attentato persero la vita il giudice antimafia Paolo Borsellino, il capo scorta Agostino Catalano e gli agenti Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e prima agente della Polizia di Stato a cadere in servizio), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.
La strage di Via D’Amelio seguì di due mesi la strage di Capaci, in cui era stato ucciso il giudice Giovanni Falcone, amico e collega di Borsellino, segnando uno dei momenti più tragici nella lotta alla mafia.

In tutta Italia saranno tante le iniziative per ricordare la strage del 19 luglio

Gli appuntamenti:



Facebook

Twitter

YouTube