About Us

 

Accanto alle vittime, ogni giorno

Che si tratti di una donna che scappa da un marito violento, di una mamma sola, o di una ragazza sfruttata, per noi non c’è differenza: sono tutte vittime. Per questo le accompagniamo in un percorso per trovare e ritrovare dignità e speranza. Per raccontarvi il nostro impegno quotidiano abbiamo deciso di dare i numeri!

9

bambini nella comunità mamma-bimbo

464

persone accolte nella Drop House

15

donne seguite nel progetto Mamma+

Comunità mamma-bimbo
Accoglie donne incinta o con figli piccoli che vivono situazioni di violenza, alta conflittualità familiare e marginalità sociale. Offre protezione e sostegno al nucleo mamma-bimbo, terminato il percorso comunitario si progetta la fase di reinserimento e autonomia. Laddove possibile (e mai nei casi di violenza intrafamiliare) vengono attivati percorsi di coinvolgimento dei papà

Drop House
Un centro diurno che accoglie donne in situazioni di vulnerabilità, con o senza figli. Accompagna ai servizi di base del territorio, ma è anche un centro di aggregazione e formazione, per dare risposta ai bisogni essenziali dalle persone. Offre corsi gratuiti per l’acquisizione di competenze spendibili nel quotidiano o sul mercato del lavoro come corsi di cucina, informatica, lingua italiana, sartoria..

Mamma+
Il progetto, in collaborazione con gli Ospedali S. Anna e Regina Margherita, si rivolge alle donne sieropositive in gravidanza, alle madri sieropositive e ai loro figli nel primo anno di vita, che vivono in una condizione di isolamento e disagio socio-economico, per tutelarne la salute riducendo il rischio di trasmissione dell’infezione da HIV

vittime
16903245099_3ecd71f6a9_z
30411511754_3c018ec426_z

Sportello OFF
Partner della Rete Dafne, lo sportello aiuta le vittime di reato, come ad esempio i maltrattamenti e gli abusi in famiglia. Tra i servizi offerti si ricordano: accoglienza e ascolto, consulenza legale, mediazione dei conflitti, sostegno psicologico, consulenza medica psichiatrica e accompagnamento ad altri servizi

Casa Gabriela
Comunità protetta per le vittime di tratta di esseri umani, offre alle ospiti la possibilità di provare a superare l’esperienza di violenza e sfruttamento. Prevede l’accompagnamento ai servizi sanitari per le visite mediche e in Questura per il permesso di soggiorno. Sono previsti interventi di intermediazione culturale e corsi di informatica e italiano

Sportello di ascolto 
È un servizio di prima assistenza per persone vittime di tratta e sfruttamento. Gli obiettivi che si pone sono: offrire un’opportunità di aiuto e orientare verso i servizi del territorio. Il servizio mira a favorire l’emersione del fenomeno spesso sommerso e a realizzare un collegamento di rete con le realtà che in Piemonte lavorano sul tema

146

persone incontrate nello Sportello Off

16

persone accolte a Casa Gabriela, di cui 2 minori

170

chiamate ricevute dal numero verde

Facebook

Twitter

YouTube