About Us

Banca mondiale, la povertà estrema scende sotto il 10%

06 Oct Banca mondiale, la povertà estrema scende sotto il 10%

povertEntro fine anno il numero di persone che vive in povertà estrema scenderà sotto la soglia del 10% della popolazione globale. A dirlo è la Banca Mondiale che ieri ha diffuso le sue ultime proiezioni.  Le persone che vivono con meno di 1,90 dollari al giorno erano 902 milioni nel 2012 (il 12,8% della popolazione) e scenderanno a 702 milioni (pari al 9,6%) nel 2015. Secondo Jim Yong Kim, presidente della Banca Mondiale, questo dato positivo è dovuto a tre fattori: tassi di crescita sostenuti per i Paesi emergenti, investimenti nell’educazione e nella sanità.

I dati dell’istituto escono a pochi giorni dal 17 ottobre, Giornata Mondiale contro la povertà. La rete nazionale delle organizzazioni della campagna ‘Miseria ladra’, di cui fa parte anche il Gruppo Abele, ha organizzato una giornata di mobilitazione contro le disuguaglianze sociali e la miseria. A Torino l’appuntamento è per venerdì 16 ottobre alle ore 20 alla Fabbrica delle “E” di corso Trapani. Insieme a Leopoldo Grosso, presidente onorario del Gruppo Abele, e Maria Josè Fava, referente regionale di Libera per il Piemonte, parleremo dei diritti sanciti dall’articolo 3 della nostra Costituzione, come quello all’uguaglianza e alla dignità, che sono precondizione per sconfiggere mafia e corruzione.
A Roma, invece, l’appuntamento è per sabato 17 a partire dalle 11:00 al
Teatro Ambra Jovinelli dove chiederemo che anche l’Italia adotti il reddito di
dignità già in vigore in molti paesi europei.

(valentina casciaroli)



Facebook

Twitter

YouTube