About Us

 

Hanno detto di noi

08 Jun Agenzie Ansa del 2015

E’ il settimo anno consecutivo di crisi. Già da tempo le famiglie hanno iniziato ad intaccare i risparmi per far fronte alle spese correnti e ora è rimasto molto poco da intaccare. La disoccupazione giovanile è drammatica: a marzo 2015 le persone tra i 15 e i 24 anni senza un lavoro raggiungono il 43,1%. Don Luigi Ciotti e alcune forze parlamentari conducono una battaglia a favore del reddito di cittadinanza, misura considerata indispensabile per contrastare non solo l’esclusione sociale ma anche il ricatto delle mafie. Come sempre l’obiettivo è molto ambizioso: rendere illegale la povertà.

 Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione

Read More

08 Jun Agenzie Ansa del 2014

Quasi tremila morti dal 1976 a oggi. E’ una strage quella avvenuta a Casale Monferrato a causa dell’amianto. Silenziosa, ma pur sempre una strage. Nel 2009, dopo cinque anni di indagini, inizia il processo per disastro ambientale doloso. La sentenza di primo grado arriva nel 2012 e condanna l’ex presidente del cda Eternit Stephan Schmidheiny a 16 anni di reclusione. Nel 2013 la Corte di Appello di Torino aumenta la pena a 18 anni. E’ il 20 novembre 2014 quando la Cassazione dichiara il reato prescritto.

Tuttavia, come afferma don Luigi Ciotti, la ricerca di verità e la speranza di giustizia non possono cadere in prescrizione. Anche per questo il 12 maggio del 2015 inizia il processo Eternit bis: questa volta Schmidheiny dovrà rispondere del reato di omicidio volontario.

 Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione

Read More

29 May Agenzie Ansa del 2013

L’anno si apre con una serie di flash mob realizzati in dieci diverse città italiane che danno il via a Riparte il futuro, la più grande campagna digitale contro la corruzione mai realizzata in Italia. L’iniziativa, promossa da Libera e Gruppo Abele, nei primi mesi del 2015 ha raggiunto due importanti risultati: il 7 maggio è stata approvata la delibera sui vitalizi ai parlamentari condannati mentre il 21 maggio è stato convertito in legge il ddl anticorruzione. Tuttavia le sfide del Gruppo non si fermano qui: in una società che si preoccupa per i ragazzi ma non se ne occupa spunta una nuova quanto sottovalutata dipendenza: quella dal web.

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione 

Read More

29 May Agenzie Ansa del 2012

Le politiche di austerity non sono state molti efficaci nel contenere la spesa pubblica, tuttavia hanno avuto il sicuro effetto di frammentare il welfare. Ma sono solo i fondi a scarseggiare: i problemi legati ad assistenza, sanità e istruzione non mancano mai. Complice una crisi economica molto profonda, in Italia esplode il gioco d’azzardo. Il nostro diviene il primo Paese al mondo per spesa pro-capite dedicata al gioco. Il Gruppo Abele, insieme a molte altre associazioni, lancia la campagna nazionale Mettiamoci in gioco. Tra gli obiettivi dell’iniziativa c’è il riconoscimento della ludopatia, affinché chi è affetto da questa patologia possa usufruire dell’assistenza prevista dai servizi sanitari nazionali.

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione 

Read More

29 May Agenzie Ansa del 2011

Il vocabolo spread, fino ad allora sconosciuto alla maggior parte degli italiani, diviene di uso comune: se ne parla non solo al telegiornale ma anche nei bar e nelle piazze. Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si dimette, subentra al suo posto il governo tecnico guidato dal senatore a vita Mario Monti. Le difficoltà economiche che colpiscono l’Italia sono imputabili a numerosi fattori, uno di questi è sicuramente la corruzione. Il Gruppo Abele si impegna fortemente questo fenomeno, definito dal fondatore dell’associazione don Luigi Ciotti “vera mafia d’Italia”.

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione

Read More

21 May Agenzie Ansa del 2010

L’anno si apre con la rivolta di Rosarno: nella città calabrese si scatena la rabbia degli immigrati, tutti impiegati stagionali nella raccolta degli agrumi, che si ribellano contro le condizioni di schiavitù in cui sono costretti a vivere. Poco più a nord, in provincia di Salerno, viene ucciso il sindaco di Pollica, Angelo Vassallo. Il politico si era distinto per la sua lotta ambientalista che, probabilmente, gli è costata la vita: sebbene il processo sia tutt’ora in corso è assai probabile che dietro il suo omicidio ci sia la mano della Camorra. Intanto il Gruppo Abele compie 45 anni; quest’anno l’impegno dell’associazione è concentrato sulle vittime di tratta e su una campagna contro gli sprechi alimentari

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione

Read More

21 May Agenzie Ansa del 2009

Sono le 03:52 del 6 aprile quando un violento terremoto colpisce L’Aquila e, con essa, l’Italia intera. Il fondatore del Gruppo Abele Don Luigi Ciotti lancia subito l’allarme: il pericolo di infiltrazioni mafiose nelle operazioni di ricostruzione è molto alto. Le successive inchieste della magistratura italiana, che travolgono numerose personalità del mondo politico e imprenditoriale, dimostreranno che le preoccupazioni dell’associazione erano quantomai fondate

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione

Read More

21 May Agenzie Ansa del 2008

Siamo alla fine dell’ottobre 2007. Una donna, Patrizia Reggiani, viene violentata e uccisa nei pressi della stazione Tor di Quinto di Roma. La notizia diviene un caso nazionale e monopolizza il dibattito pubblico nei mesi a venire. La sicurezza diventa la prima emergenza da affrontare. E’ questo lo spirito con cui viene approvato il primo pacchetto sicurezza dell’allora ministro dell’Interno Roberto Maroni (Lega Nord). Tra le misure previste c’è anche l’istituzione di un nuovo reato: quello di immigrazione clandestina. Le associazioni che lavorano da anni su questi temi, tra cui il Gruppo Abele, lanciano subito l’allarme: il reato di clandestinità favorisce il lavoro nero e, con esso, la criminalità organizzata.

Sull’onda emotiva della strage avvenuta il 3 ottobre 2013 in cui persero la vita 366 migranti, il Parlamento ha iniziato una revisione della legislazione sull’immigrazione: dall’aprile 2014, infatti, l’immigrazione clandestina non è più reato

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione 

Read More

21 May Agenzie Ansa del 2007

Anche quest’anno il Gruppo è impegnato sotto molteplici fronti: dalla vicenda di Abu Omar, fino alle storie di ordinaria disperazione come quella di Antonella di Sant’Elpidio a Mare (Fermo), vittima dell’usura. L’associazione continua la sua battaglia contro l’emarginazione, di cui bisogna parlare non solo in termini di repressione e sicurezza. Infine, Don Luigi Ciotti è una delle poche personalità cattoliche a schierarsi a favore delle proposte del governo Prodi per le coppie di fatto, i cosiddetti Dico.

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione

Read More

21 May Agenzie Ansa del 2006

Il dramma della sottoccupazione giovanile è ancora molto lontano eppure numerose associazioni, tra cui il Gruppo Abele, sono già impegnate contro la precarietà del lavoro che molto spesso si traduce anche in precarietà dell’esistenza. Un’altra battaglia portata avanti dall’associazione è quella contro i Centri di permanenza temporanei (Cpt) che don Luigi Ciotti definisce “istituzioni totali” da considerare “moralmente inaccettabili”.

Leggi le agenzie stampa sulla nostra associazione 

Read More

Facebook

Twitter

YouTube