About Us

Conclave, don Ciotti: “aria fresca. La Chiesa sia più profetica

05 Mar Conclave, don Ciotti: “aria fresca. La Chiesa sia più profetica

05.03.2013 | Ansa

Firenze – “Io mi aspetto quello che il Concilio aveva indicato: una Chiesa più povera, più essenziale, più sobria, che riesca a spogliarsi di tanti beni, anche proprio come segno, come atteggiamento, come testimonianza”. Lo ha detto il fondatore dell’associazione Libera, don Luigi Ciotti, a margine della presentazione della 18/a Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime della mafia, prevista a Firenze il 16 marzo prossimo, ai cronisti che gli chiedevano una previsione sul prossimo
conclave.
“Mi aspetto una Chiesa più libera – ha proseguito don Ciotti – una Chiesa più profetica e meno diplomatica. Perché la Chiesa o è profetica o non è Chiesa, e quindi ci vuole aria fresca, in  questo momento, perché il Concilio aveva indicato una strada che poi però non si è realizzata. Sento che molti
sono preoccupati di difendere la Chiesa oggi – ha concluso – da certi attacchi e semplificazioni. Io dico che a difendere la Chiesa ci pensi lo Spirito Santo. Noi siamo chiamati a difendere i poveri, gli ultimi”.



Facebook

Twitter

YouTube