About Us

Corruzione avamposto di ogni mafia

22 May Corruzione avamposto di ogni mafia

22.05.2017 | Ilsole24ore.com

Cosa è rimasto nella cosiddetta società civile dell’insegnamento e dei principi di Falcone e Borsellino? Come è cambiata “Cosa nostra” in questi anni? Alcune delle domande poste a Luigi Ciotti da Ilsole24ore.com a 25 anni dalla strage di Capaci. “Oggi c’è una consapevolezza più diffusa sul fenomeno mafioso – afferma don Ciotti –  c’è stato un forte impegno a livello educativo e culturale nelle scuole e nelle università, sono stati smascherati luoghi comuni come quello della mafia come problema esclusivo di certe Regioni, di certe aree del Paese. Per restare alla Sicilia, Palermo non è più quella di un tempo, ma una città viva, con tante realtà positive, impegnate a dimostrare che c’è una parte rilevante di cittadini e di siciliani che non vuole essere associata a Cosa nostra e alle forme di omertà e complicità che la favoriscono”.

Leggi l’intervista di Roberto Galullo



Facebook

Twitter

YouTube