About Us

 

Progetti interculturali

95

Mamme iscritte ai corsi di italiano 2016

30

famiglie latino-americane

20

famiglie cinesi

Dedicati alle famiglie che sperimentano, nel progetto migratorio, la difficoltà di interagire e confrontarsi col territorio di arrivo e con figli che vivono , con più dimestichezza degli adulti, a cavallo tra due culture: quella di origine e quella di arrivo. Offriamo percorsi diversi che rispondano ai bisogni che via via incontriamo nella relazione con associazioni e persone delle diverse nazionalità presenti sul nostro territorio. Molto impegno è nella dimensione linguistica, perché non è possibile costruire relazioni sociali di vero scambio se non attraverso codici condivisi. “La parola ci fa uguali” diceva don Milani, perché il fine dell’educazione linguistica è l’adempimento della Costituzionale (artt. 3 e 6), che impone di rimuovere gli ostacoli, anche linguistici, che rendono difficile la partecipazione di tutti i cittadini alla vita del Paese. Alle mamme straniere, principalmente maghrebine, offriamo occasioni di apprendimento della lingua italiana con uno spazio gioco multiculturale per bimbi da 0 a 3 anni. Da anni lavoriamo con la comunità cinese per offrire opportunità di scambio e di incontro tra due culture molto differenti, con corsi di italiano per adulti e adolescenti cinesi e corsi di lingua e cultura cinese nelle scuole  e per gli operatori. Lavoriamo anche con le comunità latino americane sul tema del ricongiungimento familiare e attraverso il “Teatro del NOI” per costruire momenti di narrazione collettiva che abbiano come protagonisti i migranti che raccontano il loro punto di vista per contrastare una narrazione dominante e stereotipata della migrazione che crea distanze, pregiudizi, conflitti. Questo progetto, arrivato alla terza edizione prende il nome di Le Terre attraverso il Mare.

corso Trapani, 91/b 10141  Torino – tel: (+39) 011 3841083 – fax: (+39) 011 3841091 –  genitoriefigli@gruppoabele.org – www.facebook.com/AbeleGenitorieFigli/

Facebook

Twitter

YouTube