About Us

 

Prostituzione e tratta

Molte sono le persone seguite nel corso degli anni nella discrezione più assoluta e con interventi differenziati: ragazzi e ragazze tossicodipendenti che si prostituivano per procurarsi la droga, transessuali che avevano solo la strada come risorsa per guadagnare i soldi per il cambiamento di sesso, donne straniere che sulla strada hanno contratto l’Aids fino al fenomeno più recente che vede nel traffico di persone, donne e uomini, di cui anche una percentuale significativa di minori, uno degli affari criminali più redditizi. Accanto all’accoglienza in strutture e in famiglie di appoggio, e in seguito, anche in comunità di fuga e alloggi di semi-autonomia, il Gruppo Abele ha attivato una Unità di strada, con interventi per prevenire la diffusione delle infezioni sessualmente trasmissibili. Dal 2000 l’associazione gestisce la postazione Piemonte e Valle d’Aosta del Numero Verde contro la tratta delle persone. Uno sportello di accoglienza segue sia l’inserimento in comunità che la fase di “sgancio”, con corsi di formazione e inserimento lavorativo. Uno sportello giuridico supporta tutte le attività del progetto. Grande importanza è data all’informazione e alla formazione sul fenomeno attraverso inchieste, pubblicazioni e corsi di formazione in ambito regionale e nazionale.
Dal 2011 questa area dell’associazione partecipa al Progetto europeo Etts, per la lotta alla tratta di persone e al turismo sessuale. Il progetto ha come partner realtà italiane, spagnole, rumene e brasiliane e mira tra l’altro a sensibilizzare la popolazione sul riconoscimento e la promozione dei diritti umani, approfondendo aspetti meno conosciuti del circuito del traffico di esseri umani (in particolare quelli relativi ai clienti e alle vittime transgender).

PROSTITUZIONE E TRATTA

tel: (+39) 011 3841021 – pagineopp@gruppoabele.org

Facebook

Twitter

YouTube