About Us

Crisi: don Ciotti, serve reddito di cittadinanza

15 May Crisi: don Ciotti, serve reddito di cittadinanza

15.05.2015 | Ansa

Roma – E’ necessario introdurre il reddito di cittadinanza perché “inclusione significa dignità” e “non è possibile che in tutta Europa ci sia, eccetto che in due Paesi”. Lo ha detto don Luigi Ciotti, presidente di Libera, intervenendo ad un convegno della Cei. Don Ciotti ha sottolineato ancora che “il sistema politico ed economico in questi anni non solo non ha eliminato le ingiustizie ma le ha moltiplicate, mentre il pianeta avrebbe tutte, ribadisco tutte, le risorse per garantire agli uomini una vita dignitosa”. Parlando in particolare dell’Italia, ha sottolineato come “le mafie, insieme alla corruzione, siano un cancro che ha inquinato la politica e l’economia e che sono tornate più forti in questo periodo di crisi”. E allora questa Italia, dove ancora esistono povertà e disoccupazione, “è un Paese malato, la democrazia è malata perché è chiamata a garantire una vita dignitosa a tutti e non lo fa. E’ necessario uno scatto in più”. Infine ha sottolineato che “la parola chiave ora è austerità ma è a senso unico” con continui tagli allo stato sociale, a danno dei poveri. “E allora dico: noi continueremo ad occuparci dei poveri ma anche di voi politici chiedendo conto delle cose non fatte al servizio delle persone”.



Facebook

Twitter

YouTube