1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. mappa
  2. Contatti
  3. Stampa
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
 

Contenuto della pagina


Primo piano

sciopero generale

Il Gruppo Abele condivide le ragioni dello sciopero generale del 6 settembre

Un welfare sempre più fragile e in difficoltà. Una manovra finanziaria che, nelle sue diverse versioni, non cambia la sostanza: penalizza i più poveri, non tocca i privilegi di chi ha di più, e resta debole nella lotta alla corruzione, all'evasione fiscale e al malaffare, da cui si potrebbero recuperare molte risorse per il bilancio del Paese.
Per questo motivo, il 6 settembre, il Gruppo Abele ha unito la sua voce a quella dei tanti lavoratori che sono scesi in oltre 100 piazze italiane per lo sciopero generale indetto dalla Cgil. Lo abbiamo fatto per chiedere maggiore tutela e dignità per il nostro lavoro: un servizio orientato al bene comune, che, malgrado sia soffocato dai tagli, vuole continuare a dare risposte ai bisogni di chi fa più fatica e a tutelare i diritti di tutti. Lo abbiamo fatto perché crediamo nella giustizia sociale e nella necessità di una distribuzione più equa del benessere. E perché vogliamo testimoniare il nostro impegno e la nostra determinazione affinché questo cambiamento si realizzi.
 
(M.Bat.)

Guarda le nostre foto della manifestazione:
- Set1  (di Francesco Maranzano)
- Set 2 (di Luca Marchi)

 
 

Gabriella Stramaccioni (Libera): "una manovra iniqua"

 
 
 
 
 

Menu di sezione

Primo Piano

  1. 16.07.2015. "Sdegno e vergogna per le accuse rivolte a Lucia Borsellino"

    Don Ciotti sull'intercettazione tra Rosario Crocetta, governatore della Sicilia e il suo medico personale e primario dell'ospedale Villa Sofia, Matteo Tutino. "Lucia un esempio di competenza e passione civile"

  2. 14.07.2015. Prendersi cura dei luoghi della pena

    Spaziviolenti è un gruppo studentesco che lavora secondo il metodo dell'autocostruzione, operando in spazi pubblici trascurati. L'edizione 2015, dedicata al carcere, è presso il Lorusso e Cutugno di Torino

  3. 14.07.2015. Il difficile superamento degli Opg

    A tre mesi dal 31 marzo abbiamo chiesto a Michele Miravalle, coordinatore dell'Osservatorio sulle condizioni detentive di Antigone e autore del saggio Roba da matti (Edizioni Gruppo Abele) quale sarà la nuova casa italiana dei folli-rei

  4. 09.07.2015. Ciao Santo, amico di una vita

    Il saluto di Luigi Ciotti per il giornalista e direttore di Libera Informazione Santo Della Volpe, esempio di un giornalismo
    libero, indipendente, indisponibile ai silenzi e alle parole di comodo

  5. 06.07.2015. A Milano, l'economia sociale che nutre Messina

    Quattro giorni di dibattiti e proposte per un'idea economica alternativa e vincente. La presenta Gaetano Giunta per la Fondazione Comunità

  6. 03.07.2015. Italia: la crisi incide sul benessere dei minori

    I dati Istat per l'Authority per l'infanzia e l'adolescenza collocano il nostro Paese al ventiduesimo posto tra i 29 paesi ricchi per la condizione dell'infanzia

SOS: hai bisogno d'aiuto?.
 
 
 
Banner Libera .
 
 
Banner Certosa di San Francesco .
 
Condividi
Abbonati
  1. RSS