1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. mappa
  2. Contatti
  3. Stampa
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
 

Contenuto della pagina


Primo piano

23.04.2010. Il Gruppo Abele sta con Emergency

Il Gruppo Abele aderisce all'appello di Emergency. Per firmarlo vai sul sito www.emergency.it


Sabato 10 aprile militari afgani e della coalizione internazionale hanno attaccato il Centro chirurgico di Emergency a Lashkar-gah e portato via membri dello staff nazionale e internazionale. Tra questi ci sono tre cittadini italiani: Matteo Dell'Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani.
Emergency è indipendente e neutrale. Dal 1999 a oggi EMERGENCY ha curato gratuitamente oltre 2.500.000 cittadini afgani e costruito tre ospedali, un centro di maternità e una rete di 28 posti di primo soccorso.
IO STO CON EMERGENCY
FIRMA L'APPELLO
www.emergency.it


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Menu di sezione

Primo Piano

  1. 30.10.2014 Immigrazione, in Piemonte aumentano gli ingressi

    Dal 2012 al 2013 la popolazione straniera è passata da 384.996 a 425.523 persone. A dirlo il rapporto Immigrazione 2014, realizzato da Idos

  2. 23.10.2014 Tutti a #contromafie

    A Roma dal 23 al 26 ottobre si sono tenute quattro giornate di dibattiti, incontri e studio per fare il punto sulla lotta alle mafie e alla corruzione. Ecco come è andata

  3. 20.10.2014 Social network: quello che i genitori devono sapere

    Intervista a Gianfranco Todesco, commissario Capo del Nucleo Investigazioni Scientifiche e Tecnologiche della Polizia locale di Torino

  4. 22.10.2014 Al via il Salone del Gusto 2014

    Inizia il 23 ottobre la decima edizione del Salone. Fino al 27 ottobre lo spazio del Lingotto Fiere di Torino ospiterà conferenze e corsi dedicati al cibo

  5. 17.10.2014 Stop povertà

    In occasione della Giornata Mondiale contro la povertà il Gruppo Abele, Libera, e numerose altre associazioni hanno promosso, per la campagna Miseria ladra, un sit-in a Roma, davanti Montecitorio

  6. 17.10.2014 Luigi Ciotti in risposta all'articolo di Vita.it

    "Se una legge non ha come fine ultimo la libertà delle persone, può diventare uno strumento di discriminazione. Vale anche per il gioco d'azzardo, a cui non basta la parola legale per giustificarne i danni"

SOS: hai bisogno d'aiuto?.
 
  1. Nasi rossi in Cascina

    di Chiara Caprioglio

 
 
Banner Libera .
 
 
Banner Certosa di San Francesco .
 
Condividi
Abbonati
  1. RSS