1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. mappa
  2. Contatti
  3. Stampa
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
 

Contenuto della pagina


Primo piano

23.04.2010. Il Gruppo Abele sta con Emergency

Il Gruppo Abele aderisce all'appello di Emergency. Per firmarlo vai sul sito www.emergency.it


Sabato 10 aprile militari afgani e della coalizione internazionale hanno attaccato il Centro chirurgico di Emergency a Lashkar-gah e portato via membri dello staff nazionale e internazionale. Tra questi ci sono tre cittadini italiani: Matteo Dell'Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani.
Emergency è indipendente e neutrale. Dal 1999 a oggi EMERGENCY ha curato gratuitamente oltre 2.500.000 cittadini afgani e costruito tre ospedali, un centro di maternità e una rete di 28 posti di primo soccorso.
IO STO CON EMERGENCY
FIRMA L'APPELLO
www.emergency.it


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Menu di sezione

Primo Piano

  1. 23.01.2015. "Le Ragioni della Speranza", nono appuntamento da Lampedusa

    Don Luigi Ciotti commenta il Vangelo dalla splendida e complessa Lampedusa per il nono approfondimento della trasmissione "A sua immagine". Sabato 24, su Rai Uno a partire dalle 17.10

  2. 23.01.2015. "Il reddito di cittadinanza uno strumento per l'inclusione sociale"

    La dichiarazione di don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera dopo l'incontro con Beppe Grillo e la delegazione del M5S, dedicato al tema del cosiddetto reddito di cittadinanza

  3. 18.01.2015. Voci e volti dal Mediterraneo. Per non dimenticare

    Nella Giornata mondiale dei migranti e dei rifugiati, abbiamo intervistato l'attrice Elena Ruzza a pochi giorni dal debutto di uno spettacolo dedicato all'immigrazione

  4. 14.01.2015. La giustizia sociale ai tempi dell'austerity   

    Il Social Justice Index, realizzato dalla fondazione tedesca Bertelsmann Stiftung e della London School of Economics, mostra un'Europa a due velocità, con l'Italia fanalino di coda in molti parametri

  5. 13.01.2015. "Stefano Cucchi fu picchiato. Si indaghi ancora"

    Le motivazioni dei giudici dopo l'assoluzione, in ottobre, degli imputati per la morte del geometra. Gli atti del processo alla procura: "Accertare eventuali responsabilità di persone diverse"

  6. 13.01.2015. Viva l'Italia che (non) lavora

    A novembre, secondo l'Istat, ancora un aumento della disoccupazione nel nostro Paese. Sono 3 milioni e mezzo gli Italiani che sono impantanati nella crisi. E in Europa (Germania esclusa) non va meglio

SOS: hai bisogno d'aiuto?.
 
  1. Alcol e migranti: una... Mole di lavoro

    di Monica Rupo e Paola Lattanzio

 
 
Banner Libera .
 
 
Banner Certosa di San Francesco .
 
Condividi
Abbonati
  1. RSS