1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. mappa
  2. Contatti
  3. Stampa
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
 

Contenuto della pagina


Primo Piano

1.03.2010. Contro discriminazione e razzismo scioperano gli stranieri

Ieri, sessanta piazze italiane si sono tinte di giallo per dimostrare il fondamentale apporto dei migranti alla tenuta dell'assetto sociale ed economico del nostro paese.

 
Come si presenterebbe l'Italia senza immigrazione? Un assaggio di ciò che potrebbe capitare lo si avuto ieri, in occasione della manifestazione indetta dal Comitato Primo Marzo 2010. I migranti hanno incrociato le braccia per un giorno, per dimostrare quanto siano indispensabili per la tenuta sociale ed economica del nostro paese e per chiedere una politica che non li consideri una minaccia. Un'iniziativa nata in Francia, che ha visto l'adesione di Italia, Spagna e Grecia. La protesta è corsa veloce sul web, riuscendo a raccogliere, - solo in Italia- 50mila adesioni da parte della società civile e delle associazioni. In questi quattro stati europei, gli immigrati hanno manifestato in modo pacifico e nonviolento per testimoniare all'opinione pubblica il loro fondamentale apporto alla crescita e contro ogni forma di razzismo e discriminazione. Il colore scelto per la manifestazione è stato il giallo, considerato il colore del cambiamento.
A Torino in migliaia hanno sfilato in corteo per le vie della città.

L'iniziativa di ieri è però il primo passo di un lungo cammino. Dal primo al 21 marzo, avrà luogo la campagna, organizzata da associazioni, comitati e organizzazioni che prende il nome di "Primavera Antirazzista". Un percorso fatto di iniziative, momenti di protesta sensibilizzazione e dialogo interculturale, a difesa e promozione dei diritti dei migranti.
 
Guarda le foto del corteo di Torino


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Menu di sezione

PRIMO PIANO

  1. 27.01.2015. Servizio civile, l'esercito (pacifico) dei 47 mila

    Spinto da Garanzia Giovani, crescono i numeri italiani del servizio civile. E i giovani credono possa essere un buon trampolino per la ricerca di un lavoro

  2. 23.01.2015. "Il reddito di cittadinanza uno strumento per l'inclusione sociale"

    La dichiarazione di don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera dopo l'incontro con Beppe Grillo e la delegazione del M5S, dedicato al tema del cosiddetto reddito di cittadinanza

  3. 18.01.2015. Voci e volti dal Mediterraneo. Per non dimenticare

    Nella Giornata mondiale dei migranti e dei rifugiati, abbiamo intervistato l'attrice Elena Ruzza a pochi giorni dal debutto di uno spettacolo dedicato all'immigrazione

  4. 23.01.2015. "Le Ragioni della Speranza", nono appuntamento da Lampedusa

    Don Luigi Ciotti commenta il Vangelo dalla splendida e complessa Lampedusa per il nono approfondimento della trasmissione "A sua immagine"

  5. 14.01.2015. La giustizia sociale ai tempi dell'austerity   

    Il Social Justice Index, realizzato dalla fondazione tedesca Bertelsmann Stiftung e della London School of Economics, mostra un'Europa a due velocità, con l'Italia fanalino di coda in molti parametri

  6. 13.01.2015. "Stefano Cucchi fu picchiato. Si indaghi ancora"

    Le motivazioni dei giudici dopo l'assoluzione, in ottobre, degli imputati per la morte del geometra. Gli atti del processo alla procura: "Accertare eventuali responsabilità di persone diverse"

SOS: hai bisogno d'aiuto?.
 
  1. Alcol e migranti: una... Mole di lavoro

    di Monica Rupo e Paola Lattanzio

 
 
Banner Libera .
 
 
Banner Certosa di San Francesco .
 
Condividi
Abbonati
  1. RSS