1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. mappa
  2. Contatti
  3. Stampa
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
 

Contenuto della pagina


Primo Piano

1.03.2010. Contro discriminazione e razzismo scioperano gli stranieri

Ieri, sessanta piazze italiane si sono tinte di giallo per dimostrare il fondamentale apporto dei migranti alla tenuta dell'assetto sociale ed economico del nostro paese.

 
Come si presenterebbe l'Italia senza immigrazione? Un assaggio di ciò che potrebbe capitare lo si avuto ieri, in occasione della manifestazione indetta dal Comitato Primo Marzo 2010. I migranti hanno incrociato le braccia per un giorno, per dimostrare quanto siano indispensabili per la tenuta sociale ed economica del nostro paese e per chiedere una politica che non li consideri una minaccia. Un'iniziativa nata in Francia, che ha visto l'adesione di Italia, Spagna e Grecia. La protesta è corsa veloce sul web, riuscendo a raccogliere, - solo in Italia- 50mila adesioni da parte della società civile e delle associazioni. In questi quattro stati europei, gli immigrati hanno manifestato in modo pacifico e nonviolento per testimoniare all'opinione pubblica il loro fondamentale apporto alla crescita e contro ogni forma di razzismo e discriminazione. Il colore scelto per la manifestazione è stato il giallo, considerato il colore del cambiamento.
A Torino in migliaia hanno sfilato in corteo per le vie della città.

L'iniziativa di ieri è però il primo passo di un lungo cammino. Dal primo al 21 marzo, avrà luogo la campagna, organizzata da associazioni, comitati e organizzazioni che prende il nome di "Primavera Antirazzista". Un percorso fatto di iniziative, momenti di protesta sensibilizzazione e dialogo interculturale, a difesa e promozione dei diritti dei migranti.
 
Guarda le foto del corteo di Torino


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Menu di sezione

PRIMO PIANO

  1. 02.09.2015. Oim: i numeri dell'esodo nel Mediterraneo

    Salgono a 351.000 i migranti che da inizio anno hanno tentato di raggiungere l'Europa via mare, oltre 2600 i morti accertati. Il Paese con il più alto numero di arrivi è la Grecia seguita da Italia e
    Spagna

  2. 24.08.2015. Piccoli schiavi invisibili

    L'annuale dossier di Save the Children fa il punto sullo sfruttamento dei minori e sottolinea il drastico aumento di manovalanza under 18 adescata nei luoghi degli sbarchi sul Mediterraneo

  3. 17.08.2015. Che cosa c'è dopo gli Opg?

    Oltre 4 mesi fa, la mancata proroga sulla chiusura degli Opg. Oggi, a distanza di oltre quattro mesi, che cosa è cambiato? Abbiamo, sentito le voci di Stefano Cecconi, coordinatore della campagna StopOpg, e Anna Greco, portavoce del Comitato StopOpg per il Piemonte

  4. 10.08.2015. No-profit una marcia in più all'economia italiana

    Più del 4 percento del Pil italiano è creato dalle associazioni e dalle imprese con obiettivi sociali. A partire dai dati del Rapporto Italia abbiamo intervistato il direttore di Aiccon, Paolo Venturi

  5. 04.08.2015. Raccontare per educare

    La narrazione come pratica educativa e auto-educativa; le parole come veicolo per la conoscenza di sé e dell'altro. Questo il senso della terza edizione della scuola di narrazione educativa Raccontare, svoltasi alla Certosa 1515 di Avigliana

  6. 04.08.2015. Dati Svimez, il commento della campagna Miseria Ladra

    Un Paese sempre più diseguale e spaccato in due, dove il Sud viene condannato al sottosviluppo permanente. Al Sud un italiano su tre è in povertà, al nord uno su dieci. A questo dato si accompagna il taglio del 58% del Fondo Sociale 

SOS: hai bisogno d'aiuto?.
 
  1. Camminare fa bene alla salute

    di Maddalena Antognoli

 
 
Banner Libera .
 
 
Banner Certosa di San Francesco .
 
Condividi
Abbonati
  1. RSS