1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. mappa
  2. Contatti
  3. Stampa
Vai alla pagina iniziale
Testata per la stampa
 

Contenuto della pagina


Primo Piano

1.03.2010. Contro discriminazione e razzismo scioperano gli stranieri

Ieri, sessanta piazze italiane si sono tinte di giallo per dimostrare il fondamentale apporto dei migranti alla tenuta dell'assetto sociale ed economico del nostro paese.

 
Come si presenterebbe l'Italia senza immigrazione? Un assaggio di ciò che potrebbe capitare lo si avuto ieri, in occasione della manifestazione indetta dal Comitato Primo Marzo 2010. I migranti hanno incrociato le braccia per un giorno, per dimostrare quanto siano indispensabili per la tenuta sociale ed economica del nostro paese e per chiedere una politica che non li consideri una minaccia. Un'iniziativa nata in Francia, che ha visto l'adesione di Italia, Spagna e Grecia. La protesta è corsa veloce sul web, riuscendo a raccogliere, - solo in Italia- 50mila adesioni da parte della società civile e delle associazioni. In questi quattro stati europei, gli immigrati hanno manifestato in modo pacifico e nonviolento per testimoniare all'opinione pubblica il loro fondamentale apporto alla crescita e contro ogni forma di razzismo e discriminazione. Il colore scelto per la manifestazione è stato il giallo, considerato il colore del cambiamento.
A Torino in migliaia hanno sfilato in corteo per le vie della città.

L'iniziativa di ieri è però il primo passo di un lungo cammino. Dal primo al 21 marzo, avrà luogo la campagna, organizzata da associazioni, comitati e organizzazioni che prende il nome di "Primavera Antirazzista". Un percorso fatto di iniziative, momenti di protesta sensibilizzazione e dialogo interculturale, a difesa e promozione dei diritti dei migranti.
 
Guarda le foto del corteo di Torino


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Menu di sezione

PRIMO PIANO

  1. 26.02.2015. Processo Eternit "prescritto prima di iniziare"

    All'indomani della prima sentenza che lasciava senza colpevoli le oltre 3mila vittime dell'Eternit, Libera e Gruppo Abele tramite Riparte il futuro hanno lanciato una campagna di raccolta firma

  2. 25.02.2015. A Torino è 'ndrangheta. Irrevocabile la condanna per 50 affiliati

    Nessun nuovo processo. La Camera di Consiglio della Cassazione conferma le condanne derivate dalla chiusura dell'operazione Minotauro

  3. 25.02.2015. StopOpg: a marzo lo sciopero della fame

    Gli esponenti del comitato per la chiusura degli Ospedali psichiatrici giudiziari si alterneranno nel digiuno, durante tutto il mese, per evitare un'altra proroga alla chiusura

  4. 19.02.2015. Lo sport e quella sfrenata corsa al farmaco

    Morti sospette, tante. Insabbiamenti, più d'uno. Intervista a Lamberto Gherpelli, autore del libro Qualcuno corre troppo, il lato oscuro del calcio (Edizioni Gruppo Abele)

  5. 18.02.2015. Detenuti stranieri in Italia. Una riflessione di Antigone

    Patrizio Gonnella analizza e commenta i dati annuali sul sistema carcerario europeo con un focus sul nostro Paese dagli anni novanta ad oggi

  6. 18.02.2015. Conoscere la corruzione per prevenirla

    Al polo universitario di Asti si parla di Riparte il futuro e dell'importanza di scelte etiche quotidiane per contrastare un fenomeno che depreda i cittadini italiani di 60 miliardi di euro l'anno

SOS: hai bisogno d'aiuto?.
 
 
 
Banner Libera .
 
 
Banner Certosa di San Francesco .
 
Condividi
Abbonati
  1. RSS