About Us

Fondo Globale Aids. La promessa del Governo

15 Dec Fondo Globale Aids. La promessa del Governo

broken_promises_killAnni di appelli caduti nel vuoto e proclami a cui non è seguito alcun fatto. Questo fino a pochi giorni fa il bilancio di tre anni di richieste da parte dell’osservatorio Aids, della Lila e di numerose altre associazioni al Governo, affinché l’Italia onorasse il proprio impegno nei confronti del Fondo Globale di Lotta contro Aids, Tubercolosi e Malaria.
Il 15 dicembre, tuttavia, il presidente del Consiglio Mario Monti ha messo per iscritto una promessa: “sebbene la legge di stabilità non preveda una cifra destinata appositamente a questo fondo, sarebbe possibile includerla nello stanziamento aggiuntivo di 295 milioni all’anno che la legge di stabilità (art.8), attualmente all’approvazione parlamentare, assegna al finanziamento dei Fondi Multilaterali di Sviluppo”. «Ricordiamo – ha scritto in una nota la Lila – che l’Italia ha da tempo sospeso i versamenti al Fondo Globale: non ha versato le quote promesse per gli anni 2009 e 2010, per un totale di 260 milioni di euro, e ha poi evitato di prendere un impegno finanziario per il futuro. Unico fra tutti i Paesi del G8».
Il comportamento tenuto dall’Italia nei confronti della lotta a queste malattie ha contribuito a rallentarne la lotta, causando molte morti evitabili. Come recita la campagna internazionale del Fondo Broken promises kill: le promesse infrante, uccidono.

(manuela battista)



Facebook

Twitter

YouTube