About Us

Il cliente, questo conosciuto

27 Jan Il cliente, questo conosciuto

27.01.2014 | Agenparl

I dati presentati oggi a Torino nel corso del convegno Il cliente, questo conosciuto..., promosso dal Gruppo Abele evidenziano che i clienti delle prostitute sono uomini di tutte le professioni, ma in prima fila ci sono militari, marinai, pescatori, camionisti, lavoratori immigrati, uomini d’affari. Si tratta di italiani, eterosessuali, con buona istruzione, adulti. In questi ultimi anni aumentano gli anziani, grazie al Viagra. Al convegno partecipano operatori sociali, forze dell’ordine, psicologi, sociologi, per cercare di capire le ragioni profonde del fenomeno e mettere in campo azioni per contrastarlo. Le motivazioni dei clienti sono le più disparate e la lista dei “perché” è lunghissima. Un esercito invisibile – la maggior parte si vergogna – che conta in Italia almeno 2 milioni e mezzo di clienti, che cercano sesso a pagamento in strada, in luoghi chiusi o su internet. Il dato drammatico è che aumenta dal 5 al 12% la ricerca di rapporti con minorenni e soprattutto il turismo sessuale, che le organizzazioni cominciano a chiamare “turismo cattivo”. Gli italiani hanno il vergognoso primato di essere i primi turisti sessuali in Kenya. Circa 80.000 italiani sono tra i primi quattro-cinque posti nella classifica dei principali Paesi di destinazione. E se la strada rimane il luogo di approccio preferito, è aumentata dal 30 al 70% la prostituzione nei locali e nelle case, per effetto delle ordinanze antiprostituzione.



Facebook

Twitter

YouTube