About Us

Il Gruppo Abele sostiene lo sciopero del 6 maggio

05 May Il Gruppo Abele sostiene lo sciopero del 6 maggio

IMG_1088Il Gruppo Abele condivide le ragioni e gli obbiettivi dello sciopero generale indetto dalla Cgil per il prossimo 6 maggio. Un’iniziativa che sentiamo vicina alle nostre preoccupazioni e aspirazioni, anche nel solco di quell’invito a “farci sentire” pronunciato da Luigi Ciotti in chiusura del recente convegno nazionale sulle dipendenze organizzato presso la nostra sede.
Ci uniamo allora alla voce di tutti quei lavoratori, e in particolare degli operatori del sociale, che chiedono politiche più attente ai diritti anziché ai privilegi di pochi, capaci di combattere l’esclusione sociale e tutelare le persone più deboli. E nel contempo vogliamo impegnarci per dare voce a chi non ce l’ha – i poveri e gli impoveriti, le vittime di discriminazioni e sfruttamento, i migranti – e a coloro che sempre più numerosi bussano alle porte delle nostre realtà in cerca di dignità e futuro.
I tentativi di smantellamento del welfare in atto nel nostro Paese – meno 2 miliardi di euro in 3 anni alle politiche sociali – ci colpiscono come cittadini e come lavoratori: la crescente fragilità sociale è una fragilità anche nostra, dei nostri progetti e servizi che fanno sempre più fatica ad andare avanti. E la crisi economica, alla quale si imputano tutti i tagli, è frutto essa stessa di un sistema che ha teso a massimizzare i profitti a scapito dei diritti, alimentando povertà e disuguaglianze.
È ora di invertire la rotta, di imboccare quella strada – possibile – che concilia etica ed economia, sviluppo economico e progresso sociale.



Facebook

Twitter

YouTube