About Us

Il “mio dono” per il Gruppo Abele

02 Jan Il “mio dono” per il Gruppo Abele

Fino al 13 gennaio puoi sostenere la nostra associazione a costo zero. Collegandoti al sito dell’iniziativa ilmiodono.it realizzata dalla Fondazione Unicredit

Un click che vale molto. Nella prima edizione, grazie ai voti on line dei nostri sostenitori, abbiamo ricevuto un premio di 800 euro dalla Fondazione Unicredit, utilizzati per il nostro progetto di cooperazione internazionale in Costa d’Avorio. Con questa nuova iniziativa, vorremmo sostenere la nostra Drop House, struttura di incontro e accoglienza per mamme e bimbi del quartiere periferico Barriera di Milano, a Torino.

Vota per la nostra associazione

Uno spazio per stare insieme e “fare casa”

Il nostro progetto nel quartiere torinese Barriera di Milano

La Drop House è un centro diurno per donne in difficoltà, vulnerabili e vulnerate, con storie complesse e profonde diversità, alcune sole e senza casa, altre con bambini piccoli e abitazioni precarie, molte con un passato di violenze, subite o minacciate, da parte degli uomini. Tutte con una grande richiesta di riscatto, la formazione il lavoro l’indipendenza economica e mentale. La Drop House nasce come possibilità di accoglienza, ascolto, rete per i servizi di base. E’ necessario offrire uno spazio di rilancio e di formazione. Una sorta di paracadute, che oggi attutisce la discesa e domani può servir loro per la salita. Una “casa” e una “scuola” di passaggio, per arrivare o tornare alla normalità.Nel 2013 le nuove donne che sono arrivate al servizio sono 273

Luigi Ciotti a Grand Bassam per i trent’anni della Communauté Abel

Il nostro progetto in Africa

Le azioni socio educative sono rivolte alle fasce deboli della popolazione della città di Grand Bassam grazie a due strutture:Il Carrefour Jeunesse, un centro sociale per l’intera popolazione, accoglie circa 400 persone al giorno. La mensa al suo interno offre pasti gratuiti ai bambini di strada; l’ambulatorio medico fornisce cure gratuite; sono più di 250 i ragazzi e ragazze che ogni anno seguono i percorsi di formazione professionale e accedono ai percorsi di alfabetizzazione. Il Centre Abel, una comunità residenziale, accoglie fino a 40 minori provenienti dai circuiti penali minorili e dalla strada, offrendo loro un percorso educativo e di formazione professionale in allevamento e falegnameria.

 Scopri la Communauté Abel



Facebook

Twitter

YouTube