About Us

“Il mio sguardo libero. Volti per la legalità” a Torino

11 May “Il mio sguardo libero. Volti per la legalità” a Torino

Immagine 6A partire da venerdì 11 maggio chi passerà dall’atrio della Stazione di Porta Nuova a Torino si sentirà osservato. Verrà infatti inaugurata alle ore 18 la mostra fotografica Il mio sguardo libero. Volti per la legalità, realizzata dall’Associazione “A Voce Alta” di Napoli, in collaborazione con l’Archivio Fotografico Parisio, e grazie al sostegno di Grandi Stazioni: 47 grandi pannelli accoglieranno altrettanti primi piani di magistrati, scrittori, attori, giornalisti, imprenditori, sacerdoti, ma anche rappresentanti di associazioni, fondazioni, istituzioni che si battono per la legalità, a favore dell’integrazione, per la difesa dei diritti civili, per il riconoscimento dei diritti delle minoranze, dei socialmente deboli.
La mostra, dedicata al giornalista del quotidiano La Repubblica Giuseppe D’Avanzo, recentemente scomparso, ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una medaglia di rappresentanza per il significato e il valore civile fa parte delle iniziative di “Per la legalità” di Biennale Democrazia. L’autrice degli scatti è la fotografa Fiorenza Stefani.
Un percorso fotografico fatto di primi piani di volti noti e volti comuni, che “si adoperano ogni giorno contro la criminalità organizzata e che per questo, spesso, sono o sono stati oggetto di ritorsione”. Tra loro: Don Luigi Ciotti, Benedetta Tobagi, Padre Alex Zanotelli e molti altri. Ogni ritratto, traduce con la sua espressività un aspetto diverso di questo impegno quotidiano: l’impegno delle forze dell’ordine, l’educazione scolastica, la trasparenza dell’informazione, ma anche il desiderio di non arrendersi alla corruzione, alla cultura mafiosa, all’intimidazione, all’illegalità.
La mostra resterà in allestimento a Porta Nuova fino alla fine della Biennale Democrazia, mercoledì 23 maggio.

(toni castellano)



Facebook

Twitter

YouTube