About Us

Il Papa contro la corruzione. Don Ciotti, è un impegno evangelico

15 Jun Il Papa contro la corruzione. Don Ciotti, è un impegno evangelico

15.06.2017 | Ansa.it

“Noi, cristiani e non cristiani, siamo fiocchi di neve, ma se ci uniamo possiamo diventare una valanga: un movimento forte e costruttivo. Dobbiamo lavorare tutti insieme, cristiani, non cristiani, persone di tutte le fedi e non credenti, per combattere questa forma di bestemmia, questo cancro che logora le nostre vite”. Nel giorno in cui il Vaticano promuove il suo primo “Dibattito internazionale sulla corruzione”, per impulso del dicastero per il Servizio dello Sviluppo umano integrale, papa Francesco lancia dalle pagine della prefazione a un libro del cardinale Peter Turkson un appello a lottare “uniti” contro la corruzione, la “peggiore piaga sociale” dei nostri tempi.
Per don Ciotti: “Denunciare i danni della corruzione e intraprendere una lotta per sradicarla è un impegno evangelico, un impegno della Chiesa: vuol dire alzare la voce quando in molti scelgono un prudente silenzio”

Una iniziativa che dimostra come il tema della lotta alla corruzione diventi sempre più uno dei punti qualificanti del pontificato di Bergoglio. Una lotta, spiega il Papa nella prefazione al volume “Corrosione”, scritto dal card. Turkson con il filosofo Vittorio Alberti (edito da Rizzoli), in cui la Chiesa è chiamata a svolgere un ruolo di prima linea nella ricostruzione “di un nuovo umanesimo forte e costruttivo, un rinascimento, una ri-creazione che possiamo realizzare con audacia profetica” mentre la Chiesa non deve aver paura di “purificare se stessa”.

 Ansa.it



Facebook

Twitter

YouTube