About Us

La città ricordi Mauro Rostagno

25 Sep La città ricordi Mauro Rostagno

“Perché siamo orgogliosi della sua storia”: Libera e Acmos, nel 25° anniversario della morte, intitolano il Ponte di via Livorno al giornalista ucciso il 26 settembre del 1988 dalla mafia a Lenzi di Valderice (Tp).

“25 anni fa la mafia decise di zittire un giornalista di raro coraggio, una voce scomoda, un uomo capace di dare fastidio ai padroni e ai padrini.
Era il 26 settembre del 1988, quando a Valderice, in provincia di Trapani, Cosa nostra freddò in un agguato Mauro Rostagno.
Mauro Rostagno è un nostro concittadino e domani ricorreranno i 25 anni dall’agguato che mise fine alla sua rincorsa appassionata alla vita, iniziata proprio a Torino.
Libera e Acmos decidono di ricordare la sua figura “intitolando” il ponte di Spina 3, in via Livorno a Torino, a Mauro Rostagno.
Un gesto per sollecitare l’amministrazione torinese a dedicare un luogo ad un suo concittadino, come richiesto da oltre 1000 cittadini che 5 anni fa, grazie ad una raccolta firme, chiesero di intitolare il ponte di via Livorno a Mauro Rostagno.
Sono passati 5 anni, ma dell’intitolazione non vi è traccia. Per questo invitiamo tutti i cittadini a venire, giovedì 26 alle 11.00, sul Ponte di Via Livorno a Torino.
Ricorderemo Mauro Rostagno, perché Noi siamo orgogliosi della sua Storia e chiediamo che la sua città, Torino, lo ricordi, in modo indelebile, dedicandogli uno spazio”.

(ufficio stampa di Libera Piemonte)



Facebook

Twitter

YouTube