About Us

La maledizione della verità perduta

04 Jul La maledizione della verità perduta

4.07.2017 | Il manifesto

Tomaso Montanari nel suo bel piccolo libro, Cassandra muta (edizioni gruppo Abele, pp.128, euro 12) per descrivere la condizione dell’intellettuale contemporaneo e i suoi rapporti con il potere, parte da Cassandra. Che ha il dono di dire la verità, e una maledizione: quella di non essere creduta. A meno di non accettare di far parte di un sistema del sapere che relega l’intellettuale nella sua specializzazione, e a non prendere posizione sul modo in cui chi ha il potere governa il mondo, di distogliere lo sguardo dagli orrori e dalle tragedie della vita di tutti. Ma se lo fa, se sale sul carro del potere, se ne accetta i limiti e le regole, non dirà più la verità. Cassandra diventa, per l’appunto, muta. Il pamphlet di Tomaso Montanari «Cassandra muta», dedicato alla condizione degli intellettuali oggi, recensito da Il Manifesto. 

 Leggi la recensione di Andrea Ranieri



Facebook

Twitter

YouTube