About Us

La scuola italiana è sempre più multietnica

15 Apr La scuola italiana è sempre più multietnica

Gli alunni di origine straniera che frequentano la scuola in Italia sono 802.844, registrando una crescita di 16.124 unità rispetto all’anno scolastico precedente e segnando un +19,2% rispetto agli ultimi cinque anni. A fotografare la situazione è il rapporto Alunni con cittadinanza non italiana a cura del Ministero dell’Istruzione e Fondazione Ismu.
Secondo il report, l’incidenza degli studenti senza cittadinanza italiana sul totale degli alunni è pari al 9%; tuttavia in alcune regioni le percentuali sono molto più significative: basti pensare che nella provincia di Prato gli alunni stranieri hanno un’incidenza del 20,8%. La nazione più rappresentativa tra le provenienze è la Romania (154.621 studenti) mentre è la Lombardia la regione che ospita la maggior parte degli studenti stranieri (197.202). Un dato importante è quello che riguarda gli alunni senza cittadinanza italiana ma nati in Italia: negli ultimi cinque anni si è registrato un incremento del 108,6% e quest’anno, per la prima volta, gli studenti  stranieri nati in Italia hanno sorpassato quelli nati all’estero (51,7%). Sebbene la percentuale degli studenti stranieri che subiscono bocciature continui ad essere molto alta ( il 41,5% ha almeno un anno di ritardo contro il 7,4% degli italiani), i percorsi di formazione diventano via via più articolati: quest’anno il 38,6% ha optato per studi tecnici, sorpassando per la prima volta dagli inizi degli anni Duemila gli iscritti agli istituti professionali (37,9%).

(valentina casciaroli)



Facebook

Twitter

YouTube