About Us

La Summer school della legalità dal 2011 stabile a Otranto

03 Sep La Summer school della legalità dal 2011 stabile a Otranto

03.09.2010 | Repubblica.it

La risposta della Puglia alla criminalità organizzata passa per una Summer school permanente. Dalla prossima estate a Otranto si insegnerà la legalità in un corso aperto, riconosciuto dal sistema universitario. Ad annunciarlo è stato il governatore Nichi Vendola che ha scelto di fare tesoro dell’ esperienza maturata quest’ anno dall’ Ole, il festival sulla legalità che si chiuderà questa sera a Otranto con un dibattito dedicato al generale Dalla Chiesa nel 25esimo anniversario del suo assassinio. All’ evento conclusivo della rassegna, che dallo scorso 29 settembre si svolge in Salento, interverranno Nando Dalla Chiesa e il procuratore Giancarlo Caselli. Ma dal 2011 la rassegna organizzata in Puglia da Flare, la rete europea creata da Libera, diventerà un evento più stabile e strutturato. “La Puglia – ha spiegato l’ assessore alla Trasparenza, Nicola Fratoianni – ospiterà stabilmente il forum internazionale diventando così punto di riferimento per tutti coloro che studiano e lavorano su questi temi. A tutto ciò affiancheremo anche la prima edizione di una Summer school, in collaborazione con le università pugliesi, quindici giorni di lezioni con riconoscimento di crediti formativi per i partecipanti. Un percorso che rafforzerà l’ idea della Puglia quale territorio d’ eccellenza non solo per le politiche di contrasto alla criminalità organizzata ma anche per le politiche formative”. Il coordinamento del campus estivo sulla legalità sarà affidato a Vittorio Agnoletto, mentre l’ organizzazione dell’ evento sarà gestita dall’ associazione di Don Ciotti. “Sono particolarmente orgoglioso che la Summer school nasca in Puglia. E non sarà, vi assicuro, un evento retorico o una sfilata di divi – ha commentato Vendola – eventi come questo ci insegnano a tenere gli occhi aperti, come ha fatto di recente anche il procuratore Laudati aiutandoci a ricostruire la visione dei fenomeni criminali in Puglia, offrendoci la visione d’ insieme, il mosaico e non i piccoli tasselli. Su questi temi occorre uno sguardo lucido e noi qui in Puglia vogliamo ricostruire una macchina ottica per realizzare un’ altra Europa”. Proprio traendo spunto dall’ allarme lanciato dal capo della Procura di Bari e “alla luce degli ultimi episodi di criminalità verificatisi nei giorni scorsi nei quartieri San Paolo e Japigia”, il sindaco Michele Emiliano ha chiesto ieri al Prefetto Carlo Schilardi la convocazione urgente del Comitato provinciale per l’ ordine e la sicurezza pubblica alla presenza del Procuratore Laudati.



Facebook

Twitter

YouTube