About Us

LaboraTario. Dodici personaggi e i loro sogni

20 Jun LaboraTario. Dodici personaggi e i loro sogni

laboratario 1Le foto, le motivazioni e le sensazioni dei protagonisti dello spettacolo realizzato dal laboratorio teatrale della nostra comunità Cascina Tario, dalle parole di uno degli “attori” in scena lo scorso 14 giugno a Chieri.

Dodici personaggi in cerca di un sogno, così abbiamo intitolato quanto è andato in scena lo scorso Venerdì 14 Giugno al Teatro San Luigi di Chieri.
Dodici persone legate per varie ragioni a Cascina Tario, ognuno con un proprio sogno, ma tutti con lo stesso obiettivo, costruire insieme qualcosa di bello per gli altri. Un evento teatrale che si ripete da anni, sempre diverso, iniziato così, quasi per gioco, un modo come un altro per stare insieme coinvolgendo il più possibile quanti fossero stati disponibili a lavorare su questo progetto.
Un palco di teatro raccoglie in un piccolo spazio, un mondo, dove ospiti, operatori, volontari si mischiano giocando con i più svariati ruoli che le regole teatrali impongono. Troverete solamente persone disponibili, lì per dare emozioni, trasmettere messaggi, divertire e a volte anche commuovere. Un bel gesto di generosità, oseremmo dire.
laboratario 2Cascina Tario, un luogo di accoglienza, ma possiamo anche dire di sperimentazione sociale.
Questa nostra esperienza ha un nome ” Compagnia Teatrale LaboraTario ” per porre l’accento su quanto questa bella realtà sia così vivace nel cercare di proporsi agli altri.
Ma tutto questo, non sarebbe potuto accadere senza la guida, l’insegnamento, la pazienza e la presenza di un nostro grande amico, Antonio Palese, il nostro regista.
Non si capisce come mai, ogni volta che si avvicina la data e si arriva al giorno stabilito, le prove finali siano un disastro e dal momento in cui si apre il sipario, come per magia,  tutto si metta per il meglio.
La “Maga” Valeria e la “Signora dei bagni pubblici” Imelda formano la coppia di ferro della compagnia. L’intesa tra loro è incredibile, i dialoghi sono sempre diversi e l’improvvisazione è per loro una cosa normale, due vere protagoniste della scena.
C’è la “Giornalaia” Luisa, un donna di classe che partecipa sempre con entusiasmo ma ogni volta vorrebbe mollare tutto e scappare via.
Le “Bariste” Vittoria e Doriana, anche loro, senza tentennamenti, sono state le vere dominatrici del palco.
Lo “Scorbutico Pendolare” Carlo, i due “Ferrovieri” Bartolo e Giorgio, l'”Americano” Francesco, l'”Astronomo” Marco, i due “Giovani Viaggiatori” Tiziana e Giuseppe, veramente un bel gruppo affiatato di attori.
Ma la cosa più emozionante è quando arriva l’applauso finale, scorgere tra i tanti volti divertiti quelli degli amici e di quelle persone che non ci saremmo aspettati che fossero proprio lì per noi. Ci hanno regalato il loro tempo, il loro sorriso pieno di soddisfazione per la scelta fatta ci riempie di gioia.
laboratario 3
Lo spettacolo è finito, ci mischiamo con gli spettatori, gli sguardi s’incrociano, è proprio una bella sensazione, ci godiamo il momento. Un nuovo palco arriverà, non sappiamo ne quando ne dove me se ci sarà saremo pronti.

(giorgio albini)



Facebook

Twitter

YouTube