About Us

L’aquila e il dragone. Un progetto per conoscere e incontrare la Cina… in Piemonte

17 Sep L’aquila e il dragone. Un progetto per conoscere e incontrare la Cina… in Piemonte

Immagine 14Prima riunione questa mattina alla Fabbrica delle “E” per il progetto “L’aquila e il dragone”, che vede il Gruppo Abele capofila in partnerariato con la Città di Torino (settore integrazione) e l’associazione socio culturale Zhi Song e con l’adesione dei comuni di Barge, Cuorgné, Associazione Hui Song, Istituto Confucio, Gris e Ctp Gabelli e Drovetti di Torino.
Principale obiettivo del progetto, che partirà ad ottobre per concludersi a giugno 2013, è quello di favorire percorsi di integrazione dei cittadini cinesi residenti a Torino, Barge (Cn) e Cuorgné attraverso l’apprendimento della lingua e della cultura italiana. Allo stesso tempo, si vuole realizzare la promozione della lingua e cultura cinese tra gli italiani.
Il progetto è rivolto a uomini, donne e bambini sia italiani che cinesi. Un’attenzione particolare è rivolta alle donne con figli piccoli, che potranno frequentare i corsi, mentre alcuni volontari si prenderanno cura dei bambini: «Si tratta di un servizio la cui utilità abbiamo già sperimentato con successo nel corso dei laboratori di italiano che il Gruppo Abele offre alle madri arabe con bimbi piccoli – spiega Lucia Bianco, responsabile del progetto -. E’ proprio per queste donne che può essere più difficile ritagliarsi degli spazi per imparare la lingua del paese in cui sono arrivate e uscire dall’isolamento che può crearsi con la necessità di accudire il proprio figlio in un paese straniero».
Nella prima fase, saranno attivati alcuni laboratori di italiano sia specifici per donne cinesi che per adulti (uomini e donne) cinesi. Alcuni laboratori saranno realizzati per bambini cinesi e italiani tra i 6 e 10 anni mentre una serie di corsi di lingua e cultura cinese partiranno nei vari territori coperti dal progetto, pensati più specificatamente per operatori, insegnanti e forze dell’ordine.
L’evoluzione e i risultati del progetto saranno pubblicati sul sito della nostra associazione e promossi nel corso dei prossimi mesi per coinvolgere attivamente il territorio.

(manuela battista)



Facebook

Twitter

YouTube