About Us

Legalità: Libera, potenziare Agenzia nazionale beni confiscati

14 Dec Legalità: Libera, potenziare Agenzia nazionale beni confiscati

14.12.2013 | Ansa
”Potenziamento” dell’Agenzia nazionale dei beni confiscati e ”chiarezza” sul Fondo unico Giustizia sono le richieste avanzate da Libera al Governo in occasione del Forum sul riutilizzo dei beni confiscati che si è svolt o oggi a Napoli, prima tappa di una serie di incontri che porteranno a febbraio a un Forum nazionale. Secondo i referenti di Libera, la legge in vigore sui beni confiscati ”va ritoccata” con interventi legislativi specifici. ”Siamo fiduciosi – ha detto Enrico Fontana coordinatore nazionale dell’Associazione di don Luigi Ciotti – anche in considerazione del discorso fatto dal presidente Letta, in occasione della Fiducia, in cui ha dichiarato che entro gennaio sarà presentata una proposta di riforma in materia di legge antimafia e una parte – ha aggiunto – riguarderà l’Agenzia nazionale dei beni confiscati”. Secondo Fontana, l’Agenzia va ”rafforzata negli organici, va affidata direttamente alla presidenza del Consiglio” con l’obiettivo di renderla ”una struttura più forte che possa rispondere alle esigenze non solo in termini di custodia del bene, ma – ha spiegato – anche di progettazione”. Da Libera si chiedono all’esecutivo anche modifiche legislative relative al tema delle ipoteche sui beni immobili confiscati. Fiducia nell’azione del Governo, ma anche preoccupazione rispetto alla possibilità di mettere in vendita i beni confiscati. ”Siamo allarmati – ha dichiarato Geppino Fiorenza, referente di Libera in Campania – perchè non si può pensare solo alla vendita, che deve essere la extrema ratio, ma al riutilizzo e serve anche fare chiarezza sul Fondo unico Giustizia perchè non si possono confiscare milioni di euro e poi non ci sono le risorse per la magistratura e le forze dell’ordine”.



Facebook

Twitter

YouTube