About Us

Libera: in Messico 27.000 desaparecidos

10 Nov Libera: in Messico 27.000 desaparecidos

In Messico, avrebbero confessato gli autori degli omicidi dei 43 studenti scomparsi a fine settembre a Iguala. Il mandante sarebbe il sindaco del paese di Iguala.
Emanuela Bonchino ha intervistato Stefano Fumarulo, referente italiano per il Messico di Libera in contatto con gli attivisti in Messico che hanno denunciato la scomparsa dei loro compagni. “La situazione è molto tesa e molto confusa” ha dichiarato Fumarulo a RaiNews24. “A Iguala si è riprodotto lo schema che si ripoduce in Messico da 10 anni a questa parte: un mix di criminalità organizzata e corruzione politica, due facce della stessa medaglia, che provoca vittime”.
Secondo il referente di Libera “si sta finalmente scoperchiando il vaso di Pandora e cioè i collegamenti tra tutti i livelli della politica messicana e i cartelli dei narcotrafficanti. A farne le spese è un popolo che conta già 27.000 desaparecidos, 130.000 persone uccise nella lotta al narcotraffico e 160.000 sfollati”.



Facebook

Twitter

YouTube