About Us

Mafia: accordo Confcooperative-Libera contro criminalità

13 Dec Mafia: accordo Confcooperative-Libera contro criminalità

13.12.2012 | Ansa

Roma – Le cooperative sono impegnate contro la criminalità. Occorre liberare intere zone del Paese dalla criminalità per lo sviluppo di un mercato moderno. Con le mafie non è data possibilità di crescita economica. Questo impegno sarà nell’atto costitutivo delle nostre cooperative. Se ci dovessero essere pecore nere saranno scacciate dall’organizzazione. Lo ha affermato Luigi Marino, presidente di Confcooperative che ha siglato con Don Luigi Ciotti il protocollo d’intesa con Libera. ‘Il tempo di abitare insieme è oggi – dice Don Luigi Ciotti – anche con questa firma. Occorre l’impegno e lo scatto di tutti contro l’illegalità, perché la speranza o è di tutti o non è speranza. E’ il noi che vince. C’è tanto da fare. Con la legge sulla corruzione e la legge sui giochi di azzardo, per esempio, siamo sulla giusta strada. I ministri di riferimento hanno presentato testi validissimi, recependo indicazioni che l’Europa ci chiedeva da 20 anni. L’iter legislativo ne ha, poi, ridimensionato la portata, ma siamo sulla strada giusta. Occorre proseguire e insistere sui giovani. Devono imparare a desiderare le cose, perché il problema non è solo di chi fa il male, ma anche di chi guarda e lascia fare. Tutti ne parlano. Ma c’è bisogno di uno scatto un più. La responsabilità è la spina dorsale della democrazia. L’etica è nutrimento delle coscienze e della società”.



Facebook

Twitter

YouTube