About Us

Mafia: don Ciotti, legge corruzione è mezza legge

08 Jan Mafia: don Ciotti, legge corruzione è mezza legge

08.01.2013 | Ansa

Barcellona Pozzo di Gotto (Me) – “La legge sulla corruzione che è passata in Parlamento non rispetta quello che l’Europa ci chiede dal 1999, è una ‘mezza legge’, non adeguata”. Lo ha detto Don Luigi Ciotti, presidente dell’Associazione antimafia Libera, durante le manifestazioni per il ventennale della morte del giornalista Beppe Alfano, in corso a Barcellona Pozzo di Gotto. “Da vent’anni – ha aggiunto – aspettiamo che nel codice penale vengano anche inseriti i reati contro l’ambiente. La lotta alla mafia si fa con la cultura, con le politiche sociali, con il lavoro delle forze di polizia e dei magistrati, ma la vera lotta alla mafia oggi si deve fare a Roma in parlamento con le leggi giuste”. “Questo è un paese dove molti – ha osservato Don Ciotti – si commuovono, quando accadono i grandi omicidi e tragedie, ma poi si perde la giusta attenzione. Siamo qui a 20 anni dalla morte di Beppe Alfano per ricordarlo e per ricordarci che non possiamo essere cittadini ad intermittenza.  La mafia non è il problema, lo è quello che le rende forti: siano noi. Le mafie sono forti perché trovano alleanze, connessioni e complicità che le permettono di esserlo. E’ giusto chiedere responsabilità allo Stato e alle istituzioni ma ognuno di noi deve dare il proprio contributo”.



Facebook

Twitter

YouTube