About Us

Mafia: voto di scambio; Libera, bene l’aumento delle pene

16 Sep Mafia: voto di scambio; Libera, bene l’aumento delle pene

16.09.2015 | Agenzie varie

Ansa

Roma – ”Un positivo passo in avanti, ma si può ancora migliorare dal punto di vista normativo. Se nel 2014, grazie all’impegno della campagna Riparte il futuro, siamo riusciti a far inserire nel testo il concetto di ‘altra utilità” tra le ragioni dello scambio politico-mafioso, oggi e’ stato riparato quello che già al tempo definimmo un madornale errore, ossia l’abbassamento delle pene”: in una nota l’Ufficio di presidenza di Libera commenta la notizia dell’approvazione alla Camera, a larghissima maggioranza, dell’innalzamento delle pene per il 416ter, il voto di scambio politico mafioso, da un minimo di 6 ad un massimo di 12 anni. A più di un anno dalla modifica della norma sul voto di scambio politico-mafioso, chiesta a gran voce dai circa 400.000 sostenitori della campagna ‘Riparte il futuro’ promossa da Libera e Gruppo Abele – si legge nella nota – si torna a mettere mano all’articolo 416ter per agire su alcune imprecisioni presenti nella formulazione votata nell’aprile 2014. ”Ci auguriamo ora – conclude Libera – che si prosegua su questa strada, chiarendo anche i dubbi interpretativi sul concetto di metodo mafioso citato nella legge. E’ infatti evidente che la violenza delle organizzazioni criminali e’ connaturata alla struttura stessa del vincolo mafioso. Non dovrebbe dunque ritenersi necessario dimostrare ogni volta la capacita’ di intimidazione dei soggetti incriminati come alcune interpretazioni suggerirebbero”.

 

AdnKronos

Roma – ”Un positivo passo in avanti ma si può ancora migliorare dal punto di vista normativo. Se nel 2014, grazie all’impegno della campagna ‘Riparte il futuro’, siamo riusciti a far inserire nel testo il concetto di ‘altra utilità” tra le ragioni dello scambio politico-mafioso, oggi e’ stato riparato quello che già al tempo definimmo un madornale errore, ossia l’abbassamento delle pene”. Cosi’ l’Ufficio di presidenza di Libera commenta, in una nota, la notizia dell’approvazione alla Camera a larghissima maggioranza dell’innalzamento delle pene per il 416ter, il voto di scambio politico mafioso, da un minimo di 6 ad un massimo di 12 anni per chi si macchia di questo reato.

A più di un anno dalla modifica della norma sul voto di scambio politico mafioso, chiesta a gran voce dai circa 400.000 cittadini sostenitori della campagna Riparte il futuro (www.riparteifuturo.it) promossa da Libera e Gruppo Abele – ricorda la nota – si torna a mettere mano all’articolo 416ter per agire su alcune imprecisioni presenti nella formulazione votata nell’aprile 2014.

”Ci auguriamo ora – conclude l’Ufficio di presidenza di Libera – che si prosegua su questa strada, chiarendo anche i dubbi interpretativi sul concetto di metodo mafioso citato nella legge. E’ infatti evidente che la violenza delle organizzazioni criminali e’ connaturata alla struttura stessa del vincolo mafioso. Non dovrebbe dunque ritenersi necessario dimostrare ogni volta la capacita’ di intimidazione dei soggetti incriminati come alcune interpretazioni suggerirebbero”.



Facebook

Twitter

YouTube