About Us

Mafie: Libera, soddisfazione per avanzamento legge Ue sulla confisca

08 May Mafie: Libera, soddisfazione per avanzamento legge Ue sulla confisca

08.05.2013 | Ansa

“Un risultato importante che accogliamo con soddisfazione, condivisa da tutte le associazioni aderenti a Flare, per un risultato non scontato, vista la resistenza culturale in Europa sull’argomento della confisca dei beni ai mafiosi. Ora è necessario che l’azione di sensibilizzazione si sposti sul Consiglio e sulla Commissione”: in una nota congiunta Franco La Torre, presidente di Flare e ufficio presidenza di Libera e Tonio Dell’Olio, responsabile Libera International commentano le notizie provenienti da Bruxelles, dove si avvicina il traguardo di una legge europea sul congelamento e la confisca dei beni delle mafie e dei gruppi terroristici. “Ci sembra di cominciare a raccogliere i primi risultati – dicono – di una vera e propria azione di lobby che come Libera ci ha visto attivi fin dai primi anni del 2000, insieme alle tante associazioni europee collegate al network di Flare e alla sensibilità di tanti parlamentari europei che della lotta alla criminalità a livello europeo hanno fatto il loro cavallo di battaglia”. “La vera sfida – concludono La Torre e Dell’Olio – nella lotta alle mafie si combatte sul fronte europeo, perché è chiaro che i soldi di provenienza illecita della mafia russa, delle mafie dell’ex Jugoslavia e della mafia siciliana, della ‘ndrangheta e della camorra si trovano anche e soprattutto al di fuori dei confini dei rispettivi Paesi. Colpire le mafie a livello europeo come avviene in Italia, nel loro interesse principale, ovvero il profitto, è di capitale importanza per un contrasto adeguato e vincente contro la criminalità organizzata”



Facebook

Twitter

YouTube