About Us

Nasce il Forum della società civile italiana su Hiv/Aids

01 Jun Nasce il Forum della società civile italiana su Hiv/Aids

Il 5 giugno 1981 negli Stati Uniti viene pubblicato il primo studio su una malattia infettiva che provoca un deficit del sistema immunitario: è l’atto di nascita dell’Aids. A trent’anni da allora, le associazioni italiane che si occupano di questa tematica hanno costituito un Forum della società civile italiana sull’Hiv/Aids, per rilanciare le priorità della lotta contro l’infezione, sia sul piano nazionale che su quello internazionale. Tra gli aderenti ci sono anche il Gruppo Abele, il Cnca e la Lila, oltre a Actionaid, Anlaids, Arcigay, Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, Comitato per i diritti civili delle prostitute, Nadir, Nps Italia Onlus, Osservatorio italiano sull’azione globale contro l’Aids, Movimento identità transessuale, Villa Maraini.
Le associazioni aderenti al Forum hanno tutte sottoscritto lo Zero Draft, ovvero un “documento bozza” realizzato da organizzazioni nazionali, regionali e globali, dopo mesi di consultazione e raccordo tra le istanza portate da centinaia di gruppi locali. Questo documento, che verrà portato al meeting Onu sull’Hiv/Aids in calendario dall’8 al 10 giugno a New York, dovrebbe costituire la base per la stesura di un testo finale in cui si ribadisca il sostegno e la volontà di rispondere globalmente al problema dell’Aids, rinnovando l’obiettivo – fallito per il 2011 – dell’accesso universale alla cura e all’assistenza, entro la nuova scadenza del 2015.
“La dura realtà – si legge infatti nel documento – è che oggi 33,3 milioni di  persone vivono con l’HIV, e almeno 9.350.000 oggi hanno urgente bisogno di essere curate, ma non hanno accesso alla terapia antiretrovirale (ART), e che nel solo 2009 2.2 milioni di adulti sono stati contagiati dal virus dell’HIV”.
A livello nazionale, il Forum sta organizzando a Roma, il prossimo 12 luglio, un convegno per riflettere sui trent’anni trascorsi da quel lontano 1981 e sulla priorità che ha oggi questo tema nel nostro paese. Tra gli interventi previsti, anche quello di don Luigi Ciotti. L’evento è affiliato alla “Ias 2011″, sesta Conferenza su patogenesi, trattamento e prevenzione dell’International Aids Society, il più importante appuntamento scientifico internazionale sul tema Hiv/Aids, in programma nella capitale dal 17 al 20 luglio.
Il Forum della società civile italiana sull’Hiv/Aids ha in questi giorni messo in rete un sito web che raccoglie comunicati, documenti nazionali e internazionali e altri materiali utili alla comprensione della storia e dell’attualità della lotta a Hiv e Aids, oltre a tutte le informazioni e gli aggiornamenti relativi al convegno.

(manuela battista)



Facebook

Twitter

YouTube