About Us

 

Notizie

12 Dec La Turchia dopo il tentato golpe

“Viviamo in un momento in cui salgono al potere formazioni che si accaniscono verso gli ultimi e i più poveri: in Turchia Erdogan reprime l’opposizione, mentre in Europa e negli Usa aumentano i propri consensi movimenti che basano il proprio programma elettorale sulla lotta all’immigrazione". Così sostiene Murat Cinar,...

Read More

09 Dec Empowerment e uso di sostanze oggi

Valorizzare l’utilizzatore di sostanze stupefacenti riconoscendolo come “portatore di conoscenza” invece che come “portatore di problemi”, è il primo passo nella promozione delle strategie di empowerment, strategie alla base dei metodi descritti nel “Manuale europeo del supporto fra pari” scritto nel 1994 da un gruppo di ricercatori, consumatori ed operatori...

Read More

07 Dec Istat: famiglie sempre più povere

L’Istat parla chiaro: l’Italia è un paese a rischio povertà e decisamente diseguale, con differenze fra nord e sud ancora apparentemente insuperabili. Dalla rilevazione dei dati del 2015 si evince come quasi una famiglia su tre sia a rischio di povertà, di esclusione sociale o di grave deprivazione materiale: la media...

Read More

01 Dec Un voto, 200 mila aiuti… Grazie!

Il Gruppo Abele partecipa all’opportunità di sostegno a costo zero che arriva da Fondazione Unicredit. Il concorso prevede due modalità di sostegno: accanto al semplice voto “a costo zero” i nostri sostenitori possono anche fare una donazione e moltiplicare così il numero di preferenze registrate per la nostra Onlus. Bastano...

Read More

30 Nov Giornata mondiale contro l’Aids: mantenere viva l’attenzione

Nel 2015, nel solo Piemonte 232 persone hanno scoperto di aver contratto l’Hiv. Si stima che le persone che vivono con l’Hiv nella nostra regione siano 2 su mille e il loro numero è cresciuto costantemente nell’ultimo decennio. In più di 9 casi su 10 il virus si trasmette attraverso...

Read More

29 Nov I diritti dei lavoratori sotto la bandiera del “made in Europe”

Il made in Europe esiste davvero? Perché di quell’etichetta, e ancor più del made in Italy noi ci fidiamo, ma non sempre questo è una garanzia. Le aziende si difendono: “è tutto legale”, ma solo grazie a scorciatoie o perché in questi paesi le condizioni dei lavoratori hanno standard molto...

Read More

Facebook

Twitter

YouTube