About Us

Operatori sociali: don Ciotti, “dobbiamo riempire il presente di qualcosa di più grande”

01 Dec Operatori sociali: don Ciotti, “dobbiamo riempire il presente di qualcosa di più grande”

01.12.2016 | Sir – Servizio informazione religiosa

Don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera, agli operatori sociali riunitisi a Bari per il convegno nazionale Nei cantieri della città del noi, organizzato, tra gli altri, da Animazione Sociale del Gruppo Abele e dall’Ordine assistenti sociali Puglia: “Città è il luogo in cui mondi diversi sono chiamati a confrontarsi per ritrovare un’identità di base. Bisogna fare i conti con diversità che si fecondano reciprocamente. Perché nelle città cresce il senso della povertà relazionale. Viviamo con gli altri ma ci sentiamo soli”

Agensir.it

Correlati:

Etica e politica: don Ciotti, “una società che non tutela i diritti abdica a suo ruolo educativo”

Sociale: Camarlinghi (Gruppo Abele), “nel lavoro sociale mai essere navigatori sociali. E’ il noi che può farcela”

 



Facebook

Twitter

YouTube