About Us

Per una carta di Milano. Perché la solidarietà non è un reato

20 May Per una carta di Milano. Perché la solidarietà non è un reato

20.05.2017 | Il manifesto

“Allarmati da uno scenario politico e mediatico di costruzione dell’odio e dell’indifferenza non solo nei confronti dei profughi e di chi li sostiene, ma delle stesse leggi e convenzioni che sanciscono il dovere di solidarietà e di soccorso e il diritto di asilo, ci impegniamo – in quanto cittadini, membri delle istituzioni e operatori dell’informazione – a tutelare l’onorabilità, la libertà e i diritti della società civile in tutte le sue espressioni umanitarie” inizia così la Carta di Milano condivisa durante la manifestazione del 20 maggio 2017 “Insieme, senza muri”. Tra i firmatari anche Luigi Ciotti.  “Ci impegniamo – si legge ancora nel documento – affinché nasca un Osservatorio permanente a tutela della libertà e dell’indipendenza della società civile che opera per i diritti di migranti e rifugiati”.

 Leggi il testo completo e l’elenco dei firmatari pubblicato da “Il manifesto”



Facebook

Twitter

YouTube