About Us

Servizio civile: mai così tante domande, mai così poca offerta

23 Aug Servizio civile: mai così tante domande, mai così poca offerta

servizio_civileQualcuno lo fa per vivere un’esperienza di solidarietà. Qualcun altro, forse più prosaicamente, per cogliere un’occasione di crescita umana e professionale o per conoscere una nuova realtà. La notizia, però, è che i giovani che chiedono di dedicare un anno della propria vita al servizio civile crescono, sempre di più. I dati della relazione al Parlamento sull’organizzazione, la gestione e lo svolgimento del servizio civile parlano chiaro: il 2010 segna un nuovo record nella copertura dei posti messi a bando, che raggiunge il 96,2%, con un incremento del 2,45% rispetto al 2009. Per il solo bando nazionale dell’ottobre 2010, a fronte di 19.627 posti, sono arrivate 70.199 domande. Ma se le domande aumentano, è l’offerta a diminuire. La causa, secondo il Tavolo ecclesiale sul servizio civile, che ha analizzato la relazione del Parlamento, è da ricercare nei tagli del Governo. Nel dettaglio, nel 2010 sono stati stanziati solo 170 milioni di euro, con una riduzione del 20% rispetto al 2009 e del 36% rispetto al 2008.  Il ha 2010 segnato uno dei picchi più bassi nei 10 anni di attività del servizio civile nazionale, con appena 14.144 volontari in servizio nell’anno. Eppure, la domanda cresce, così come la voglia di fare la propria parte, soprattutto al Sud, zona che riconferma il trend positivo degli ultimi anni con il 60,3% delle domande. Il centro Italia, con il 21,8%, torna a superare il Nord con il 16,3%. Secondo i dati della relazione parlamentare, in prima fila al Sud c’è la Campania con 2.659 volontari (il 18,9% sul totale nazionale). Segue la Sicilia con 2.555 volontari, il 18,2% sul totale, con un decremento di circa due punti percentuali rispetto all’anno precedente. Un’importante novità riguarda gli ambiti d’impiego dei volontari: sebbene i dati non siano poi così diversi da quelli degli anni precedenti, c’è infatti un settore in particolare che fa segnare numeri interessanti al Sud, ed è quello dell’ambiente. Su 14.053 volontari, suddivisi tra nord, centro e sud, l’84,2% sono inseriti nel settore “Ambiente” nell’Italia del Sud (isole comprese).

(federica grandis)



Facebook

Twitter

YouTube