About Us

Siria: don Ciotti, uso della armi aggrava il male, non lo risolve

02 Sep Siria: don Ciotti, uso della armi aggrava il male, non lo risolve

02.09.2013 | Adnkronos


Roma – ”Scuote le coscienze di tutti, cristiani e laici, il grido di Papa Francesco contro la guerra. E chiede un’adesione profonda la Sua proposta di digiunare – e pregare – il 7 settembre per scongiurare l’ipotesi di un intervento armato in Siria. La situazione di quel Paese è drammatica, e l’inerzia sarebbe segno di viltà’ e indifferenza. Ma l’uso delle armi – ce lo insegna la storia, ce lo insegnano le tragedie recenti dell’Afghanistan, dell’Iraq, della Libia – non solo non risolve il male ma lo aggrava”. Lo sottolinea don Luigi ”La crisi economica -prosegue il fondatore di Libera e del Gruppo Abele- che provoca sofferenza in tante aree del mondo, implica anche sul piano costruzione dei diritti una nuova etica, un nuovo coraggio, una più radicale affermazione della dignità e libertà umane. E chiede soprattutto alla politica di riscoprire la sua forza, che non può essere quella delle bombe, ma deve essere quella della ragione, del dialogo, del negoziato, della persuasione, della ricerca ostinata di soluzioni e – sempre e dovunque – della tutela dei più deboli e degli indifesi”.



Facebook

Twitter

YouTube