About Us

Strage di Capaci: ripartire dai giovani e dalla cultura

23 May Strage di Capaci: ripartire dai giovani e dalla cultura

Il 23 maggio, gli allievi dell’Engim Piemonte si sono ritrovati alla Fabbrica delle “e”, sede del Gruppo Abele, per commemorare la strage di Capaci dove persero la vita il Giudice Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
Nel corso dell’iniziativa, organizzata in collaborazione con Libera Piemonte, è stato presentato il cortometraggio del regista Pasquale Scimeca, “Convitto Falcone“, una storia che mette al centro della lotta del fenomeno mafioso l’educazione, ponendo l’attenzione alla sfida culturale che l’antimafia deve impegnarsi a compiere.
Il modo migliore per ricordare Giovanni Falcone nel giorno dell’anniversario della sua morte è infatti quello di tradurre in pratica il suo insegnamento: ” Certo che voglio un esercito in Sicilia, un esercito di insegnanti, perchè la mafia teme la cultura”.

(giulia d’ottavio)

 Liberapiemonte.it



Facebook

Twitter

YouTube