About Us

Strage Rapido 904: don Ciotti, in Italia democrazia malata

23 Dec Strage Rapido 904: don Ciotti, in Italia democrazia malata

23.12.2014 | Ansa


Napoli – “In Italia c’è una democrazia malata e un po’ pallida perché non è possibile che non si conosca la verità su alcuna strage”. Così, il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, da Napoli, dove ha partecipato alla commemorazione della strage del Rapido 904 di cui oggi ricorre il trentennale. Secondo quanto riferito da don Ciotti, in Italia il 75 per cento delle stragi avvenute è ancora senza verità: ”La verità – ha detto – è la condizione della democrazia anche se nella nostra Costituzione questa parola, verità, manca e allora – ha aggiunto – la scriviamo noi nelle nostre coscienze”. Una parola ‘verità’ che – ha sottolineato il presidente e fondatore di Libera – “è scomoda per gli assassini e per chi in tutti questi anni ha coperto i motivi delle tante stragi impunite e che attendono giustizia”. Ma, da don Ciotti, è venuto anche un invito a tutti “all’ impegno a cui la memoria ci sfida perché non dobbiamo solo commuoverci, ma dobbiamo muoverci tutti di più per cercare la verità che è il miglior modo per rendere vivi i morti”.



Facebook

Twitter

YouTube