About Us

Tav: civile dissenso, violenza mai

10 Sep Tav: civile dissenso, violenza mai

In relazione ai fatti di questi giorni in Val di Susa la posizione di Libera è la stessa espressa in più occasioni. Posizione che oggi ribadisce con forza in questo comunicato.

– Libera è contro la violenza in qualsiasi forma si eserciti e manifesti (come non potrebbe, dato il suo impegno contro le mafie?), ed è a fianco della magistratura e delle forze di polizia nella loro opera di prevenzione e repressione dei reati. Così come è solidale con imprese e operai che hanno subito danneggiamenti e intimidazioni.

– La Val Susa è una comunità di persone perbene, generose, trasparenti, che esprimono un dissenso civile. Non devono essere confuse con i violenti, con chi strumentalizza il movimento No-Tav (che ha anche legittime ragioni) per altri scopi.

– Restano, in tutto ciò, molti dubbi sull’utilità e la sostenibilità economica dell’opera, a maggior ragione in un momento come questo. La priorità oggi devono essere gli investimenti per il lavoro, per la scuola, per i servizi, ossia per la libertà e la dignità delle persone.
Accorciare le distanze materiali senza ridurre quelle sociali e economiche, significa mettere a grave rischio la tenuta della democrazia.

– Libera non appartiene ad alcuna bandiera politica e non accetta strumentalizzazioni. É mossa da un solo interesse: quello del bene comune».

(don luigi ciotti)



Facebook

Twitter

YouTube