About Us

Un piano Marshall contro la povertà

12 Jan Un piano Marshall contro la povertà

12.01.2017 | Il manifesto

“L’esigibilità dei diritti sociali e il rispetto degli articoli della Costituzione in merito richiedono la creazione di un «piano Marshall» per l’occupazione che sappia coniugare reddito e opportunità di lavoro, a partire dalle tante urgenze e necessità […].
I venti miliardi del decreto «salva banche» hanno dimostrato che, quando c’è la volontà politica, le
risorse finanziarie sono reperibili. In 18 miliardi è stata stimata la spesa per il reddito di cittadinanza, la misura di contrasto alla povertà e di inclusione sociale di cui tutti i paesi europei sono dotati tranne Italia e Grecia […].
La campagna «Miseria Ladra», nata tre anni fa e declinata nei vari territori di tutta Italia sotto la spinta del Gruppo Abele e di Libera che l’hanno promossa intende rilanciare, città per città, le iniziative di contrasto alla povertà e alle disuguaglianze sociali, con l’obiettivo di creare reti di associazioni e di cittadini che si attivino a partire dalle necessità territoriali, coniugando la protesta con la proposta, l’aiuto alle persone indigenti e in difficoltà con la sollecitazione e la collaborazione con gli Enti locali”. Così scrivono su Il manifesto Leopoldo Grosso, presidente onorario del Gruppo Abele, e don Armando Zappolini, presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA).

 

Leggi l’editoriale di Leopoldo Grosso e don Armando Zappolini 

 

 



Facebook

Twitter

YouTube