About Us

Un po’ di sociale in Parlamento

26 Feb Un po’ di sociale in Parlamento

redsocialeL’agenzia giornalistica “Redattore sociale” ha fatto il punto dei candidati vicini al terzo settore che hanno superato lo scoglio elettorale entrando in Parlamento.

Dal Piemonte (da dove è passata anche la candidatura alla Camera di Davide Mattiello per la fondazione Benvenuti in Italia) approda in Senato l’ex presidente delle Acli Andrea Olivero, in lista con Monti al Senato. Passa anche Edoardo Patriarca, ex portavoce del Forum terzo settore e presidente dell’Istituto italiano della donazione, candidato alla Camera con il Pd.

Dalla Lombardia arriva Mario Sberna (ex presidente Associazione famiglie numerose), in lista con Monti. Ed entra in Parlamento anche Ernesto Preziosi,  ex vicepresidente Associazione cattolica e direttore dell’Istituto Toniolo, candidato con il Pd alla Camera.

In Veneto, per la Camera, è stato eletto Giulio Marcon, ex portavoce della campagna Sbilanciamoci, secondo dietro Vendola che, primo anche in Puglia, dovrebbe automaticamente lasciare il posto allo stesso Marcon.

Dall’Emilia Romagna entra Luigi Marino, ex presidente di Confcooperative. Marino era in lista con Scelta civica Monti al Senato.

In Toscana, due esponenti di rilievo dell’associazionismo entrano in Parlamento: Filippo Fossati, presidente della Uisp nazionale, e Paolo Beni, presidente dell’Arci nazionale. Entrambi sono stati eletti col Partito Democratico alla Camera dei deputati.

Nel Lazio è Mario Marazziti, portavoce della Comunità di Sant’Egidio, ad essere stato eletto, in quanto capolista alla Camera nella lista “Scelta civica con Monti”.
Vicina alla Comunità di Sant’Egidio è anche un altro ingresso, quello di Emma Fattorini, storica dei movimenti religiosi alla Sapienza e capolista al Senato per il Pd in Basilicata.

In Campania potrebbe ancora rientrare, primo degli esclusi, Mario Giro: in lista con Monti e primo dei non eletti. Giro dovrà attendere la decisione di Casini e sperare che il leader Udc opti per un seggio in un’altra regione.

In Sicilia è stata eletta con Sel al Senato la portavoce dell’Unhcr in Italia, Laura Boldrini, così come Flavia Nardelli, segretaria generale dell’Istituto Luigi Sturzo, capolista Pd alla Camera

La Sardegna porta in Senato un altro nome importante del Terzo Settore: Luigi Manconi, già parlamentare con Verdi e sottosegretario di Stato alla Giustizia nel secondo governo Prodi. E’ presidente dell’associazione per le libertà “A buon diritto”.



Facebook

Twitter

YouTube