About Us

Vasco Rossi e don Luigi Ciotti

27 Jul Vasco Rossi e don Luigi Ciotti

27.07.2017 | Famiglia Cristiana

Nella rubrica delle lettere al direttore, don Antonio Rizzolo, direttore responsabile di Famiglia Cristiana, scrive dell’amicizia tra don Luigi Ciotti e Vasco Rossi: Vasco Rossi non solo unisce generazioni diverse, ma ha effettivamente qualcosa da dire. Davvero, «meglio un ateo sincero che un falso credente». Ne è convinto anche don Luigi Ciotti, che da qualche anno è diventato amico di Vasco,convincendolo a liberarsi dalla catena della droga per lanciare messaggi positivi, basati sul rapporto con le persone, sulla vicinanza a chi è in dif coltà. Ecco cosa disse di lui don Ciotti: «Vasco è un timido. Quando venne da noi al Gruppo Abele, non fu l’apparizione della rockstar, ma di un uomo che nella sua vita ha attraversato tutta l’irrequietezza dell’esistere: sogni, paure, fragilità, errori, idealità. Questo fu quello che passò ai ragazzi, come agli operatori, ai giornalisti. Ma proprio ai giovani, quelli che ce la stavano mettendo tutta per essere fuori dalla droga, la prostituzione, diede la spinta più forte: disse che era possibile voltare pagina. Come era riuscito a fare lui. E lo fece con estrema umiltà: ammettere i propri errori è un grande segno di libertà».

 Leggi la lettera di don Antonio Rizzolo



Facebook

Twitter

YouTube