About Us

#Zeroscuse: continua per tutta l’estate il tour nazionale di Riparte il Futuro

06 Aug #Zeroscuse: continua per tutta l’estate il tour nazionale di Riparte il Futuro

La lotta alla corruzione non va in vacanza. Continua per tutta l’estate il tour nazionale di Riparte il Futuro #zeroscuse: un viaggio attraverso l’Italia, da Nord a Sud, per la consegna dei braccialetti bianchi, simbolo della lotta alla corruzione, ai 75 sindaci eletti alle ultime amministrative che alle scorse elezioni amministrative hanno aderito alla campagna di Libera e Gruppo Abele. Tra questi ci sono i primi cittadini di 12 grandi città come Bari, Biella, Carpi (MO), Cremona, Fano, Foggia, Forlì, Modena, Pavia, Perugia, Prato, Terni.Il tour ha preso il via nelle Marche e in Emilia Romagna, dove a fine giugno il simbolo è stato consegnato ai sindaci di Fano e di Forlì.
In Umbria le città con un sindaco anticorruzione sono 5: Perugia, Terni, Gubbio, Bastia e Pietralunga. Il sindaco di Pietralunga, Mirco Ceci, ha ricevuto il braccialetto bianco lo scorso 25 luglio ed è impegnato anche nella gestione del primo bene confiscato alla ‘ndrangheta sul territorio che – come chiesto dalla campagna stessa – deve essere assegnato con i dovuti controlli e tutelato affinché non divenga “oggetto di scambio”.
Il tour della legalità ha poi toccato Terni, Gubbio e Perugia, coinvolgendo i rispettivi sindaci Leopoldo Di Girolamo, Filippo Mario Stirati e Andrea Romizi. Ultima tappa sarà la città di Bastia Umbra per la consegna del braccialetto bianco al sindaco Stefano Ansideri.Il messaggio è lo stesso per tutti: la mancanza di risorse per i Comuni non può essere una scusa ed è possibile combattere la corruzione a costo zero.”Chiediamo ai sindaci di condividere con i cittadini le informazioni su chi li rappresenta e su come viene investito il denaro pubblico”, spiegano dai presidi di Libera. Come si fa? Adottando la delibera “Trasparenza a costo zero” entro i primi 100 giorni di consiliatura, “ed impegnandosi ad attuare le prescrizioni della stessa entro i successivi 200 giorni”.In Piemonte sono braccialetti bianchi ormai in carica i sindaci di Almese e di Condove, di Sangano e Giaveno, mentre la consegna ai primi cittadini di Biella e di Pino d’Asti è prevista a inizio settembre (il 3 e il 6).E in Lombardia? I sindaci braccialetti bianchi sono 23. “Ho aderito con entusiasmo e convinzione alla campagna Riparte il Futuro con la pubblicazione dei miei redditi all’inizio della campagna elettorale”, spiega il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti. “Ho sottoscritto l’impegno formale e provvederemo a mettere in atto quanto di nostra competenza seguendo le indicazioni di massima dell’iniziativa promossa da Libera e Gruppo Abele. Penso che solo attraverso la chiarezza e la limpidezza dell’attività dell’Amministrazione i cittadini possano riavvicinarsi alle istituzioni ed avere di nuovo fiducia in esse”.Le consegne sono proseguite a Muggiò, Cesano Boscone, Capizzone, Ponteranica, Cusano Milanino, Peschiera Borromeo, Bagnolo Cremasco, Pandino, Pavia, Cornaredo, Lainate, Vescovato, Gerre De Caprioli, Rescaldina, Tirano e Besana in Brianza, a Malegno e Temù e il 7 agosto nella cittadina di Dalmine.In Liguria il tour vedrà il suo momento clou il 13 agosto, quando a Genova verranno consegnato i braccialetti bianchi ai sindaci di Millesimo, Sant’Olcese, Sori, Albenga, Calice al Cornoviglio, Castelnuovo Magra e Mele.Riparte il Futuro scende quest’estate anche nelle piazze dei principali eventi musicali all’aperto per continuare a raccogliere firme e far conoscere gli obiettivi e gli impegni di di Libera e Gruppo Abele contro la corruzione. Molti sono i cantanti e gli artisti che sostengono le iniziative contro la corruzione sin dalla prima ora. Proprio loro stanno facendo da cassa di risonanza per la petizione che chiede alla politica un impegno concreto per contrastare i fenomeni di corruzione e promuovere una cultura della legalità come possibilità di riscatto per il nostro Paese. Fiorella Mannoia a Villafranca, il Goa Boa festival a Genova, i Perturbazione a San Severo, Irene Grandi e gli ospiti del Festambiente a Rispescia (Dario Fo, Cristiano De André, Elio e Le Storie Tese, Piero Pelù e molti altri) hanno dato la loro disponibilità ad ospitare i volontari di Riparte il Futuro per la raccolta firme, che oggi sfiora le 600 mila adesioni da tutta Italia. Riparteilfuturo.it



Facebook

Twitter

YouTube