About Us

Aids: Gruppo Abele sostiene donne sieropositive in gravidanza

29 Nov Aids: Gruppo Abele sostiene donne sieropositive in gravidanza

28.11.2018 | Ansa

Torino – In Piemonte non solo calano le infezioni da Hiv (nel 2017 sono state 255 le nuove diagnosi) ma anche le trasmissioni verticali del virus da mamma a neonata. L’ultimo caso di questo tipo risale al 2008 “a riprova del fatto – spiega in una nota il Gruppo Abele che ha promosso per il 30 novembre alla fabbrica delle ‘E’ un incontro con studenti dei licei torinesi su questo tema in occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids – che corrette strategie preventive permettono di azzerare il rischio”.

“Il Gruppo Abele – prosegue la nota – ha cominciato a occuparsi di Hiv pediatrico nel 1990 con Martina, una bambina non riconosciuta alla nascita dai suoi genitori. Nel tempo, insieme ai medici e alle assistenti sociali degli Ospedali S.Anna e Regina Margherita, il Gruppo ha avviato un progetto di sostegno delle donne sieropositive durante la gravidanza, conscio che le terapie fatte correttamente abbattono il rischio di infezione. “Per questo – aggiunge il Gruppo Abele – nel 2000, è nato Mamma+, un progetto di assistenza domiciliare per le donne sieropositive in gravidanza e nel primo anno di vita del bambino che ad oggi ha seguito il percorso di 125 gravidanze”.



Facebook

Twitter

YouTube