tavoletta cioccolato gruppo abele

La tavoletta di cioccolato del Gruppo Abele direttamente dalla comunità in Costa d’Avorio 

A Natale 2021 le prime tavolette di cioccolato fondente al 70%, realizzate realizzate da Choco +, il laboratorio di trasformazione del cacao 100% ivoriano e 100% equo e solidale del Gruppo Abele in Africa. Scopri di più!

€ 5.00

ESAURITO

⇒ In fase di Check-out seleziona in ritiro presso la sede del Gruppo Abele per risparmiare le spese di spedizione.

Spedizione gratuita per ordini superiori a € 70

Per ordini superiori a € 80 in regalo la tracolla del Gruppo Abele

INGREDIENTI
Pasta di cacao, zucchero di canna. Può contenere arachidi e anacardi.

Esaurito

choco-plus.

La tavoletta di cioccolato Gruppo Abele nasce nel laboratorio Choco+ che persegue diversi obiettivi: valorizzare la principale materia prima locale, riconoscendo ai piccoli produttori un prezzo equo in cambio del rispetto dei diritti dei lavoratori e dell’ambiente; formare e creare opportunità di lavoro per giovani svantaggiati; generare utili per sostenere le attività sociali della Communauté.

Le tavolette fanno inoltre parte del progetto FairTrustyTrade – elaborato in collaborazione con APIO, società di digital design – che permette ai consumatori di scoprire in modo completo la filiera produttiva e i diversi passaggi di tracciabilità, grazie alla presenza di un QR Code sul packaging.

Le prime tavolette di cioccolato fondente al 70%, realizzate con cacao coltivato dall’impresa agricola sociale ivoriana AgriMagni, sono sul mercato in Italia a partire da questo novembre e saranno disponibili
presso la Bottega del Gruppo Abele, Binaria, e presso il Domori Store di None.

Già da alcuni anni vicina alle attività del Gruppo Abele, Domori darà pieno supporto per la distribuzione in Italia dei prodotti dell’Atelier Choco+, il primo, innovativo laboratorio di trasformazione del cacao 100% ivoriano e 100% equo e solidale.

Questo il commento di don Luigi Ciotti, Presidente del Gruppo Abele:

“Choco+ non è un progetto a fin di bene. È un progetto fatto per bene, unendo l’esperienza e le competenze di tanti.
È un progetto di valore, perché genera valore: economico e formativo, nell’oggi e per il domani. Ed è un progetto di qualità, perché mette in campo molte qualità. La qualità del cacao ivoriano. La qualità delle relazioni fra i partner coinvolti. La qualità della comunicazione, che consente al consumatore finale di viaggiare idealmente fino alla Costa d’Avorio e ritorno, sulle tracce della sua squisita tavoletta. Nel gusto di questo cioccolato si sente anche il giusto che l’ha generato.”