Lasciti testamentari: la parola a chi ha scelto di lasciare un'eredità che vale più di qualsiasi ricchezza - Gruppo Abele - Sostienici

Lasciti testamentari: la parola a chi ha scelto di lasciare un’eredità che vale più di qualsiasi ricchezza

immagine 2 lasciti

Giovanna, pochi mesi fa, si è aperta alle nostre domande e ci ha confidato:  “Quando lasciamo questa terra lasciamo tutto quanto, portiamo con noi soltanto l’amore per le persone, non le cose, neppure le piante del balcone che tutti i giorni innaffiavamo…” ed è per questo che ha deciso, dopo un percorso di conoscenza della nostra associazione, di redigere un testamento e di lasciare un lascito solidale al Gruppo Abele  perciò desidero donare quelle pareti che circondano gli oggetti che abbiamo lucidato per una vita: la nostra poltrona preferita, i nostri bicchieri, le nostre piante, alle persone che non ne posseggono. La consapevolezza che ciò che ho amato e curato sia ancora utilizzato, mi dà molta serenità.”

Sono sempre di più gli italiani che come Giovanna scelgono di inserire una realtà senza scopo di lucro nel loro testamento. Dall’ultima indagine GfK Eurisko, questa propensione nei confronti del lascito testamentario è cresciuta del 55% negli ultimi 4 anni. Se infatti nel 2013 era il 9% dei nostri connazionali ad aver fatto un lascito solidale, ad oggi il 14% ha già fatto (3%) o intende fare un lascito solidale (11%).

 

Ma che cos’è un lascito? È un modo per fare le nostre scelte fino in fondo, decidendo come disporre, anche in parte, dei nostri beni. Si pensa solitamente che sia  necessario possedere un enorme patrimonio per poter scegliere di indicare come utilizzarlo, ma la realtà è che anche una minima parte dei propri beni indicata come lascito solidale sul testamento potrebbe diventare una risorsa fondamentale per l’associazione che lo riceve. Ciò che è disposto nel testamento diventa efficace solo dopo il decesso del testatore: fino ad allora è sempre modificabile o revocabile. Inoltre, è possibile redigerlo in qualsiasi momento della propria vita.

 

Come si fa? Esistono due modi per poter effettuare un lascito solidale: tramite il testamento olografo e il testamento per atto di notaio. Quest’ultimo può essere pubblico o segreto. È pubblico quando il notaio riproduce in forma pubblica la volontà a lui dichiarata dal testatore, in presenza di due testimoni. È segreto se è  scritto dal testatore o da un terzo, è sottoscritto a mano dal testatore e viene consegnato al notaio che redige sulla busta il verbale di ricevimento.

Il testamento olografo invece prevede che venga scritto per intero di pugno del testatore, senza ausili meccanici, e deve contenere la data della compilazione e la sottoscrizione del testatore alla fine delle disposizioni. è il modo più pratico ed economico, perché non richiede la presenza di testimoni né l’intervento di un notaio.

 

Cosa può essere lasciato? Somme di denaro, titoli, azioni, fondi di investimento, il TFR; beni immobili, come un appartamento, un terreno, un fabbricato; beni mobili come opere d’arte, preziosi, arredi; l’intero patrimonio; una polizza vita. È importante ricordare che la successione testamentaria e la donazione al Gruppo Abele, così come ad altre associazioni non-profit, sono esenti da imposte per i trasferimenti, in quanto a favore di un’organizzazione legalmente riconosciuta con finalità di pubblica utilità, con qualifica di Onlus.

Dona dove c'è più bisogno

Dal 1965 il Gruppo Abele accoglie e sostiene le persone più fragili e contribuisce alla realizzazione di una società più giusta e solidale. Nel corso di cinquant’anni le nostre attività si sono ampliate e rinnovate nello sforzo di rispondere a bisogni sempre nuovi, senza mai scostarsi dall’anima e dal fine ultimo del nostro impegno: la dignità e la libertà delle persone.

×
La valigetta con l'indispensabile

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
In Africa con bambini e ragazzi

Il Gruppo Abele è impegnato da anni a Grand Bassam (Costa d’Avorio) dove svolge corsi di alfabetizzazione, visite ambulatoriali e anima una biblioteca pubblica.

×
Un posto a tavola

Attente all’unicità delle persone e delle loro storie, le comunità del Gruppo Abele offrono un sostegno calibrato a seconda delle esigenze e dei problemi: dipendenza da droghe, situazioni legate all’HIV/AIDS, traumi frutto di violenza famigliare, riscatto dal mercato della tratta e della prostituzione.

×
Libere dallo sfruttamento

Il Gruppo Abele è da sempre vicino alle persone costrette a prostituirsi, offrendo loro ascolto, riconoscimento e accompagnamento nella costruzione di una nuova vita.

×
Una porta sulla strada

Per chi è vittima di dipendenze (droghe, gioco d’azzardo, internet) ma anche per chi vive situazioni di povertà, vulnerabilità e disagio esistenziale, il Gruppo Abele offre un servizio di ascolto e di orientamento e una struttura di prima accoglienza.

×
Nelle periferie con i giovani

Gli “educatori di strada” del Gruppo Abele sono attivi nelle periferie e nelle zone più “a rischio” di Torino per costruire con i giovani vie alternative all’emarginazione e all’illegalità.

×
Dona dove c'è più bisogno

Dal 1965 il Gruppo Abele accoglie e sostiene le persone più fragili e contribuisce alla realizzazione di una società più giusta e solidale. Nel corso di cinquant’anni le nostre attività si sono ampliate e rinnovate nello sforzo di rispondere a bisogni sempre nuovi, senza mai scostarsi dall’anima e dal fine ultimo del nostro impegno: la dignità e la libertà delle persone.

×
Dona dove c'è più bisogno

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Un posto a tavola

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Nelle periferie con i giovani

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Libere dallo sfruttamento

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Una porta sulla strada

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×