Data: 09/06/2021
 About Us

Esce la seconda edizione del libro “La Palestina nei testi scolastici di Israele”

07 Giu Esce la seconda edizione del libro “La Palestina nei testi scolastici di Israele”

Data: 09/06/2021

Tutte le librerie e online

Mercoledì 9 giugno, per Edizioni Gruppo Abele, esce in libreria la seconda edizione di La Palestina nei testi scolastici di Israele. Ideologia e propaganda nell’istruzione, di Nurit Peled-Elhanan. A quasi dieci anni dalla prima pubblicazione, uno studio puntuale e preciso sulla relazione fra istruzione israeliana e propaganda antipalestinese.

Costruire la propaganda. “La storia non la si racconta né la si legge mai con innocenza perché essa e sempre per qualcuno”. Questa citazione di Keith Jenkins apre uno degli studi più approfonditi e completi sul tema dell’istruzione israeliana e su come questa sia organicamente inserita nel sistema di costruzione della propaganda anti-palestinese. Nurit Peled-Elhanan, accademica e docente all’università ebraica di Gerusalemme, ha analizzato un corposo campione di testi scolastici e manuali di storia, geografia, educazione civica pubblicati fra il 1996 e il 2009 e adottati da insegnanti di ogni ordine e grado in Israele. Il risultato di questo studio è impietoso: ricorsi continui a dicotomie fra ebrei e non ebrei, spersonalizzazione e disumanizzazione dei palestinesi, culto della continuità e della legittimazione storica dello Stato di Israele, immagini e narrazioni stereotipate – quando non apertamente razziste. “Nonostante tutte le altre fonti di informazione, i testi scolastici costituiscono potenti mezzi mediante cui lo Stato può configurare le forme di percezione, classificazione, interpretazione e memoria necessarie a determinare identità individuali e nazionali”. E proprio per questo diventano terreno di battaglia culturale e ideologico.

L’opera originale, Palestine in Israeli School Books. Ideology and Propaganda in Education, venne pubblicata nel 2012 – e tradotta in italiano nel 2015 da Edizioni Gruppo Abele. Da allora i governi si sono succeduti tanto in Israele quanto nel resto nel mondo, eppure pare che niente sia ancora cambiato – come dimostra l’esacerbarsi recente dei conflitti a Gaza e in tutto il territorio conteso. Questo volume aiuta a comprenderne il perché.



Facebook