About Us

Il Gruppo Abele aderisce alla Campagna #IoAccolgo

16 Mag Il Gruppo Abele aderisce alla Campagna #IoAccolgo

Le politiche di chiusura adottate dal Governo e dal Parlamento italiano nei confronti dei richiedenti asilo e dei migranti, mettono a rischio i principi affermati dalla nostra Costituzione e dalle Convenzioni internazionali e producono conseguenze negative sull’intera società italiana. Per questa ragione il Gruppo Abele aderisce e rilancia, assieme alle organizzazioni della società civile e ai sindacati, la Campagna Io accolgo e invita tutti coloro che condividono i valori dell’accoglienza e della solidarietà ad aderire e partecipare attivamente alla campagna, come singoli/e cittadini/e o come organizzazioni/enti.

 

La Campagna Io accolgo nasce dalla sintesi di due proposte, elaborate l’una nell’ambito del Tavolo Asilo nazionale (tavolo che riunisce la maggior parte delle principali organizzazioni che si occupano di asilo a livello nazionale) e l’altra nell’ambito della rete Europasilo (rete di enti e realtà territoriali che si occupano di accoglienza dei richiedenti asilo e titolari di protezione).
La campagna si propone di:

  • cercare di “ridurre il danno” rispetto all’impatto del decreto Sicurezza, mobilitando il maggior numero possibile di enti pubblici e del privato sociale affinché realizzino interventi di accoglienza, servizi di supporto all’inclusione sociale e azioni di tutela dei diritti, rivolti ai richiedenti asilo e titolari di protezione che, in seguito all’entrata in vigore del decreto Sicurezza e ai nuovi bandi CAS, restano esclusi dal sistema di accoglienza istituzionale e/o non hanno accesso ai servizi per l’inclusione;
  • promuovere reti territoriali di prossimità, mettendo in connessione migranti e “cittadini solidali” in reti territoriali e azioni comuni: in tal senso il ruolo degli enti aderenti è quello di “connettore” capace di dare forma e continuità di relazioni all’impegno civile “aprendo” luoghi e progetti di accoglienza all’incontro e alla partecipazione civile e sociale;
  • dare voce e visibilità ai cittadini “solidali”, raccogliendo quella diffusa urgenza di espressione del dissenso rispetto alle politiche anti-migranti e di sostegno all’accoglienza che si sta manifestando nelle numerose iniziative promosse in questi mesi (ad es. la manifestazione People2March, i sit-in di fronte ai Comuni della campagna “L’Italia che resiste”, la campagna delle magliette rosse ecc, cui si aggiungono moltissime iniziative a livello locale) e promuovendo l’emersione del senso di solidarietà e la visibilità di quella parte di Italia favorevole all’accoglienza, anche per rafforzare la percezione di “non essere soli” da parte di questi cittadini e il senso di appartenenza a una comunità solidale;
  • promuovere il protagonismo dei migranti, affinché abbiano voce e visibilità in quanto soggetti attivi della battaglia per un’Italia solidale e accogliente;
  • sensibilizzare i “moderati disimpegnati”, comunicando il messaggio che la chiusura dei porti, le norme del decreto Sicurezza e le politiche discriminatorie sono illegittime, immorali e dannose per gli stessi cittadini italiani e che invece politiche di accoglienza e di inclusione sono possibili e positive per la stessa società italiana.

Per la città di Torino, le coperte termiche possono essere ritirate presso la nostra sede, ingresso da corso Trapani 91/b, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30. Per informazioni: 0113841066. 

 

Visita la pagina Facebook Visita il sito


Facebook

Twitter

YouTube