About Us

Notizie/Prostituzione Tag

13 Set Minori e migrazioni, in Italia ne spariscono 28 al giorno

Il sistema di accoglienza per i minori in Italia si rivela talmente inadeguato – la denuncia di Oxfam – che in media ne spariscono 28 al giorno. Si allontanano e spariscono. Nei primi sei mesi del 2016 sono 5.222 quelli di cui si sono perse le tracce...

Read More

28 Lug Cosa sappiamo e cosa non sappiamo sulla prostituzione minorile

Impegnata a discutere del terrorismo islamico e di un’Europa che perde i pezzi, la maggior parte dei giornali italiani ha dato poco spazio al documento conclusivo che la Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza ha stilato dopo un’indagine durata quasi due anni e mezzo. Il lavoro intendeva far luce su...

Read More

27 Gen I clienti della prostituzione: chi, perché e cosa fare?

Sono uomini di tutte le professioni, ma in prima fila ci sono militari, marinai, pescatori, camionisti, lavoratori immigrati, uomini d'affari. Italiani, eterosessuali, con buona istruzione, adulti. In questi ultimi anni aumentano gli anziani, grazie al Viagra. La metà sono sposati. Uomini normali. Le motivazioni sono le più disparate e la lista...

Read More

09 Lug Turismo sessuale, un questionario per debellare il fenomeno

Un questionario per conoscere la percezione delle persone sul fenomeno del turismo sessuale. A promuoverlo, nell'ambito del protetto "Etts", cofinanziato dalla commissione europea, ci sono una serie di associazioni tra cui anche il Gruppo Abele. Nato nel 2010 con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dell'opinione pubblica europea sulle violazioni dei diritti...

Read More

14 Gen Luigi Ciotti a “L’infedele”

Intervistato da Gad Lerner nell'ultima puntata della trasmissione L'infedele su La 7, andata in onda lo scorso 17 gennaio, il presidente del Gruppo Abele ha parlato di prostituzione, denunciando tra l'altro la necessità di un cambiamento culturale: "Oggi siamo bombardati di messaggi che ci dicono che ciò che conta è l'apparire, l'immagine, il potere...

Read More

10 Gen Haiti: un anno dopo il sisma violenze sessuali in aumento

E' passato un anno da quel giorno di gennaio. Eppure, dopo il terremoto che ha provocato 230.000 morti e 300.000 feriti, Port-au-Prince e le altre città haitiane sono ancora molto lontane dal ritorno alla normalità. All'epidemia di colera che nelle scorse settimane ha colpito la popolazione dell'isola ora si aggiunge...

Read More

Facebook